Home Attualità Ritorno a scuola, Salvini “consiglia” ad Azzolina di copiare dagli altri Stati:...

Ritorno a scuola, Salvini “consiglia” ad Azzolina di copiare dagli altri Stati: “Copiavo anche io a scuola”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Sembra essere un duello infinito a colpi di tweet, interviste e dichiarazioni quello fra Matteo Salvini e Lucia Azzolina. Stavolta il leader leghista, ospite del programma “Agorà estate” su Rai 3, ha scagliato un duro attacco alla Ministra dell’Istruzione sul rientro a scuola, visto le incertezze che ancora si hanno su alcuni temi.

Rientro a scuola, ancora nessuna certezza per Salvini

Salvini prima attacca: “Siamo al 16 luglio e ad oggi io da genitore non so quando riapre la scuola, con quanti bimbi in classe, per quanti giorni e quante ore“.

L’unica cosa che il ministro Azzolina ha ribadito – prosegue il leghista – è che probabilmente 1 milione di bambini non avranno un posto in classe. Ma non sei normale. Se pensi di spargere 1 milione di bambini tra cinema, teatri e musei, dimettiti“.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Cara Azzolina, se non ci arrivi copia dagli altri”

Salvini però fornisce un “consiglio” alla Ministra dell’Istruzione, ovvero quello di andare a “sbirciare” dagli altri Paesi europei: “Io copierei. Come in classe: se hai il compagno più bravo in latino, magari darei una sbirciata a lui…Se il ministro Azzolina non ci arriva, chiami il ministro francese, tedesco o svizzero e copi…”.

E il “consiglio” di copiare gli altri Paesi UE è esteso a tutto il governo Conte per gestire l’emergenza scuola post Covid.

A proposito di copiare, il leader della Lega, confida che lui da giovane studente pure copiava: ”A volte capitava che copiavo, facevo copiare nelle materie dove ero più forte: ho fatto il classico, quindi, in latino e greco ma poi copiavo in matematica e in fisica perchè non ero il massimo…”.

Preparazione concorso ordinario inglese