Home Estero Scambi professionali “Francia e Italia”

Scambi professionali “Francia e Italia”

CONDIVIDI

La Direzione Generale per gli Affari Internazionali del MIUR (Ufficio V) intende proseguire il Programma di mobilità per l’a.s. 2014-2015 finanziando scambi professionali tra docenti italiani e docenti francesi, secondo quanto previsto dagli accordi culturali stipulati tra i rispettivi paesi.

Per l’anno scolastico 2014-2015 sono 15 i soggiorni professionali della durata di 2 settimane (il numero effettivo dipenderà dalla disponibilità ad ospitare docenti italiani offerta dagli Istituti scolastici francesi).
A ciascun docente partecipante verrà offerto un contributo spese massimo di 950,00 €.

Icotea

Gli Uffici scolastici regionali dovranno individuare massimo di 3 docenti (per Umbria Molise e Basilicata 1 docente) di lingua e cultura francese ovvero di DNL di Istituti di istruzione secondaria di II grado in possesso dei seguenti requisiti:

a) non aver compiuto il sessantesimo anno di età alla data del 16 giugno 2014;
b) alternativamente:

  1. essere in possesso di un incarico a tempo indeterminato ovvero determinato in lingua e cultura francese ed essere coinvolto in iniziative in ambito CLIL/EMILE ovvero interessato ad approfondire le metodologie didattiche in uso presso altre istituzioni scolastiche;
  2. essere in possesso di un incarico a tempo indeterminato ovvero determinato in una DNL, possedere una buona conoscenza della lingua francese (almeno livello B2 secondo il QCER) ed essere coinvolto in iniziative in ambito CLIL/EMILE ovvero interessato ad approfondire le metodologie didattiche in uso presso altre istituzioni scolastiche.

Le domande di candidatura redatte secondo il modello allegato 1 alla nota prot. n. 4169 del 19 maggio 2014 dovranno essere munite del nulla osta del dirigente scolastico e corredate da un curriculum vitae.
Ciascun Ufficio scolastico regionale dovrà far pervenire, utilizzando le schede già predisposte da questo Ufficio (allegato 2 e allegato 3), entro e non oltre il 16 giugno 2014, alla Direzione generale per gli Affari Internazionali – Uff. V e-mail: [email protected], [email protected], i nominativi dei docenti prescelti (graduati in ordine di priorità) con l’indicazione della disponibilità dell’Istituzione Scolastica di servizio ad accogliere o meno il docente francese (condizione di reciprocità o non reciprocità), le schede di candidatura (allegato 1) e i curricula vitae.