Home Archivio storico 1998-2013 Personale Scatti di anzianità, anche la Gilda chiede tempi rapidi

Scatti di anzianità, anche la Gilda chiede tempi rapidi

CONDIVIDI
  • GUERINI
All’indomani dell’approvazione da parte del Consiglio dei ministri del provvedimento per recuperare gli scatti di anzianità del personale scolastico, dopo la Cisl Scuola anche la Gilda degli Insegnanti auspica una rapida soluzione che porti il prima possibile gli aumenti stipendiali automatici per tutti i docenti il cui gradone sarebbe dovuto “scattare” nel 2011.
Finalmente il Consiglio dei ministri – scrive in una nota, Rino Di Meglio, coordinatore nazionale del sindacato degli insegnanti – ha dato il via libera all’accordo sugli scatti di anzianità 2011. Speriamo che in pochi giorni si possa andare all’Aran e che, quindi, i docenti possano a breve riscuotere, compresi gli arretrati”.
Il sindacalista della Gilda degli Insegnanti sottolinea, quindi, l’importanza dell’ulteriore passo avanti “in questo percorso che ha visto la Gilda in prima fila insieme alle altre sigle che hanno condiviso, con la stessa determinazione, la battaglia al fianco di chi lavora nel mondo della scuola”.
I tempi per l’attuazione definitiva dell’accordo raggiunto in autunno tra amministrazione e sindacati sembrano quindi davvero maturi. Considerando che manca  solamente il passaggio alla Corte dei Conti, che non dovrebbe porre rilievi, i pagamenti degli scatti automatici e degli arretrati (quindi anche superiori ai due anni) potrebbero forse già essere collocati nelle buste paga del prossimo mese di marzo.