Home Alunni Scuola, lavoro e dispersione: un bando per la realizzazione di percorsi di...

Scuola, lavoro e dispersione: un bando per la realizzazione di percorsi di apprendistato

CONDIVIDI

Il Miur ha trasmesso il decreto della Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione concernente la realizzazione di modelli di riferimento per percorsi in apprendistato che, attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati (la scuola, l’azienda, la regione, le parti sociali, l’università e/o centri di ricerca), diventino i catalizzatori dei cambiamenti necessari da introdurre nel sistema scolastico sotto l’aspetto organizzativo, didattico e professionale.

Tali modelli sono finalizzati a promuovere presso le scuole, le imprese, gli studenti e le famiglie, l’istituto dell’apprendistato e a favorire un significativo incremento dei percorsi, anche avvalendosi delle esperienze in atto.

Icotea

Le regioni interessate sono: Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Toscana e Veneto.

Lo stanziamento complessivo è di € 1.000.000,00. Per ogni progetto è previsto un finanziamento pari a euro 52.631,50.

Le proposte possono essere presentate dagli Istituti Tecnici di Stato e/o Istituti Professionali di Stato afferenti ad un Polo tecnico professionale, anche appartenenti a PTP diversi, oppure costituiti in rete.

Le proposte per essere ammissibili devono essere presentate da un partenariato di almeno quattro scuole compresa la scuola sede di sperimentazione ENEL/ENI. Possono far parte del partenariato rappresentanti del mondo del lavoro, parti sociali, esperti del mondo accademico/centri di ricerca, istituzioni formative, Regioni, Enti Locali.

La scuola sede di sperimentazione ENEL/ENI può partecipare a più progetti.

Il 25 novembre è il termine entro il quale le istituzioni scolastiche faranno pervenire le proprie candidature agli U.s.r.