Home Sicurezza ed edilizia scolastica Scuola vandalizzata. Chi paga i danni?

Scuola vandalizzata. Chi paga i danni?

CONDIVIDI

L’istituto secondario di primo grado di Biella chiuso perché lunedì scorso è stata devastata dai vandali con gli estintori. Nell’istituto è rimasta solo la sezione F, le cui classi si trovano nel seminterrato, risparmiato durante il raid insieme alla palestra. «Qualche settimana fa – spiega la dirigente – si sono verificati casi di studenti portati al pronto soccorso perchè avevamo tagliato l’erba in giardino. Vogliamo evitare situazioni analoghe per via della polvere degli estintori, che non è tossica ma molto irritante».

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

Icotea

{loadposition bonus}

 

Intanto, riporta La Stampa, si continua a indagare per scoprire gli autori del raid notturno. Dopo le ultime verifiche sembra che sia stato rubato qualcosa nei cassetti della sala professori. È molto probabile che i vandali siano studenti: in quel caso subirebbero sanzioni disciplinari, e i genitori dovrebbero pagare i danni.