Home Sicurezza ed edilizia scolastica Sicurezza sul lavoro, tre fasi per ottimizzare la riunione periodica

Sicurezza sul lavoro, tre fasi per ottimizzare la riunione periodica

CONDIVIDI

L’art. 35, c. 1, del Dlgs 81/08 stabilisce l’obbligo di convocare riunioni periodiche di prevenzione e protezione rispetto ai rischi per salute e sicurezza sul lavoro.

Il datore di lavoro indice almeno una volta all’anno o quando si determinino significative variazioni delle condizioni di esposizione al rischio, compresa la programmazione e l’introduzione di nuove tecnologie che hanno riflessi sulla sicurezza e salute dei lavoratori.

Per preparare una riunione ottimale bisogna seguire tre fasi fondamentali:

In mezzo alla notizia
  1. organizzare i sopralluoghi per verificare i luoghi di lavoro, a partire da quelli meno conosciuti;
  2. raccogliere le osservazioni dei colleghi, le esigenze, gli obiettivi prioritari, con incontri informali, assemblee,
  3. fare un piano: inquadrare dubbi da approfondire e chiarimenti da richiedere, definire una proposta con obiettivi chiari e prioritari, strumenti e tempi possibili.