Home Attualità Sport e scuola, si può fare: torna “Un Campione per Amico”

Sport e scuola, si può fare: torna “Un Campione per Amico”

CONDIVIDI

Continua il connubio scuola-sport grazie all’edizione 2019 di “Un Campione per Amico”, il più importante appuntamento italiano sportivo, educativo e sociale, che coinvolge ogni anno oltre 10 mila ragazzi delle scuole primarie e medie.

I campioni al servizio dei ragazzi

Quest’anno è il ventennale della iniziativa privata che calca e ha calcato le piazze più importanti d’Italia grazie all’apporto dei più grandi campioni dello sport che mettono al servizio dei ragazzi la loro esperienza e i loro consigli, sempre col sorriso sulle labbra, senza pressioni alcuna.

Adriano Panatta, fondatore storico del Campione per Amico, si avvarrà quest’anno di altri tre illustri compagni di viaggio, ovvero Andrea Lucchetta, Francesco Graziani e Jury Chechi, ambasciatori dello sport italiano: rispetto, diversità, unione, sorriso, divertimento, benessere, sono questi i valori più rilevanti che devono spingere le nuove generazioni all’attività fisica, sostenuti dalla scuola e dalle famiglie.

ICOTEA_19_dentro articolo

Obiettivi e appuntamenti

“Un Campione per Amico” ha come obiettivo proprio quello di amplificare messaggi aggregativi positivi, attraverso momenti di animazione e di gioco, dalla valenza etica e sostenibile, affiancati da progetti informativi e sociali importanti.

Nella sua semplicità, vuole essere questa la vera essenza del tour di Un Campione per Amico, partito lo scorso 9 aprile da Napoli, passato a Messina l’11 Aprile), a Senigallia il 16 Aprile e che martedì 30 aprile arriverà a Torino per poi far tappa a Parma (7 Maggio), Firenze (9 Maggio), Portogruaro (14 Maggio), Bolzano (21 Maggio), Milano (23 Maggio)e gran chiusura a Savona (28 Maggio).

La testimonianza di Adriano Panatta

Siamo molto orgogliosi – spiega Adriano Panatta, indimenticato campione del tennis italiano – di aver contribuito nel tempo, quest’anno celebriamo le 20 edizioni e le 10 insieme a Banca Generali, a rendere quest’evento un vero e proprio punto di riferimento per la promozione dei valori legati allo sport giovanile. L’obiettivo della manifestazione vuole essere infatti quello di far percepire i valori essenziali dell’attività fisica attraverso una mattinata di gioco e di divertimento”.

“I bambini – continua Panatta – insieme alla partecipazione attiva di noi Campioni, partecipando al tour Banca Generali ‘Un Campione per Amico’, riescono a comprendere in modo più diretto ed efficace quanto sia importante, per il loro benessere e la loro crescita sana, fare sport. Grazie all’attività sportiva infatti si cresce, nel comportamento, nelle abitudini alimentari, nelle relazioni, maturando consapevolezza sui temi della diversità e del rispetto, verso se stessi e gli altri”.

Anche impegno sociale

“Un Campione per Amico” associa anche concretamente l’impegno sociale non solo nella diffusione dei valori sportivi per i più piccoli, ma anche l’importanza della solidarietà e della ricerca, supportando con una raccolta fondi e promuovendo nelle diverse città le attività della Fondazione del Gruppo Generali -The Human Safety Net – che si adopera a livello globale a favore di tre diversi progetti di inclusione sociale, ricerca scientifica e supporto alle famiglie disagiate.

Andrea Curti