Home Attualità Strage Parigi, studentessa perde la vita. Giannini vicina ai genitori dipendenti Miur

Strage Parigi, studentessa perde la vita. Giannini vicina ai genitori dipendenti Miur

CONDIVIDI
  • Credion

Il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, si è detta vicina ai genitori della studentessa veneziana 28enne, Valeria Solesin, che ha perso la vita negli attacchi a Parigi.

Giannini “esprime cordoglio e profonda vicinanza alla famiglia della studentessa Valeria Solesin, a nome suo e di tutta l’amministrazione”.

Icotea

Il responsabile del Miur ha aggiunto che “la comunità scolastica si stringe attorno ai genitori, Alberto Solesin e Luciana Milani, entrambi dipendenti del Miur”.

Profondo dolore è stato espresso anche dal presidente di Emergency,Cecilia Strada, che ricordato come la giovane fosse stata a lungo volontaria dell’ong: “Tra le vittime di Parigi c’è una ragazza stupenda, per anni volontaria di @emergency_ong. un abbraccio alla famiglia. E buon vento, Valeria”.

 

{loadposition pof}

 

Nella stessa giornata, domenica 15 novembre novembre, Giannini ha anche inviato un messaggio inviato all’omologa francese Najat Vallaud-Belkacem.

“Cara Najat – ha scritto il ministro itlaiano -, ti esprimo la mia tristezza e il mio dolore per gli attacchi barbari che hanno colpito la Francia. Mi sento più che mai vicina a tutti i cittadini francesi e in particolare alle famiglie delle vittime. Posso assicurarti che l’Italia intera è vicina alla Francia per difendere i nostri valori di libertà, apertura e rispetto per la diversità. Spero di incontrarti presto per poterti esprimere personalmente i miei sentimenti e proseguire la collaborazione tra i nostri due Paesi”.

Il ministroGiannini, in Cina per una missione internazionale, ha voluto incontrare, nella giornata di oggi, l’ambasciatore francese a Pechino, Maurice Gourdault-Montagne, per esprimere la vicinanza del nostro Paese ai cittadini francesi.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola