Home Alunni Studente disabile in gita grazie all’Unitalsi

Studente disabile in gita grazie all’Unitalsi

CONDIVIDI

Un alunno disabile dell’istituto “V. Moretti” di Roseto (Teramo) è  il primo in Italia ad essere accompagnato gratuitamente in gita scolastica a Orvieto (Terni), dai mezzi e dai volontari dell’Unitalsi della sottosezione di Giulianova.

Dopo i casi di Livorno e Isernia, dove studenti disabili non hanno potuto partecipare alle gite scolastiche, parte dall’Abruzzo l’alleanza tra l’Associazione nazionale presidi e l’Unitalsi (Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali) per il sostegno agli alunni portatori di handicap.

Icotea

 Il ragazzo, scrivono le agenzie, rischiava, per la mancanza di pullman attrezzati, di rimanere a casa. Così la preside dell’istituto ha chiamato il numero verde nazionale dell’associazione per chiedere un aiuto e un sostegno.

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

“Un segnale importante – spiegano congiuntamente Dante D’Elpidio e Mario Rusconi rispettivamente vicepresidenti dell’Unitalsi e dell’Associazione nazionale presidi – per tutti gli alunni disabili delle scuole italiane e per le loro famiglie per fare comprendere loro che non sono soli. Un’alleanza, la nostra basata, sulla volontà di fare incontrare il mondo della scuola con quello del volontariato con la finalità di abbattere ogni barriera culturale e architettonica”.