Home Sicurezza ed edilizia scolastica Studenti in ospedale per fuga di monossido

Studenti in ospedale per fuga di monossido

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Una trentina di bambini di San Giorgio Canavese (Torino) hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari, in ospedale, e una decina sono stati sottoposti al trattamento in camera iperbarica, dopo l’intossicazione da monossido di carbonio di ieri nella scuola elementare del paese.

Tutti i 101 studenti sono stati visitati e alcuni sono stati sottoposti a trattamento con ossigenoterapia.

I numeri sono stati resi noti dal sindaco di San Giorgio Canavese, che questa mattina, riporta l’Ansa,  ha fatto il punto della situazione insieme alla dirigente scolastica, Filomena Filippis. Al momento non è ancora chiaro il motivo del guasto all’impianto di riscaldamento della scuola, su cui la procura di Ivrea ha aperto una inchiesta.

ICOTEA_19_dentro articolo

Già nei giorni scorsi si erano registrati malori

Nei giorni scorsi, secondo quanto appreso, si erano registrati altri malori tra gli studenti e gli insegnanti, ma nessuno li aveva collegati al malfunzionamento del riscaldamento. La scuola è stata chiusa. Riaprirà soltanto quando saranno accertati i motivi della fuga di monossido.

Preparazione concorso ordinario inglese