Home Reclutamento Supplenze Gps, cosa accade dopo il 21 agosto? Probabile modifica organico di...

Supplenze Gps, cosa accade dopo il 21 agosto? Probabile modifica organico di fatto

CONDIVIDI
  • Credion

Sabato 21 agosto lo stop alle immissioni di domande di supplenza, a meno che dal Ministero dell’Istruzione non dovessero prevedere un posticipo della scadenza, dato il funzionamento irregolare della piattaforma nelle ultime ore, come riferisce anche il nostro direttore Alessandro Giuliani

Ma la procedura di presentazione delle domande presenta difficoltà non solo di tipo tecnico legate al funzionamento della piattaforma, ma anche di tipo concettuale. Che differenza c’è, ad esempio, tra spezzone e cattedra oraria? Cosa sono e come funzionano i cosiddetti completamenti? O ancora, quando chiedere le preferenze sintetiche e quando optare per le preferenze analitiche?

E soprattutto: cosa accadrà dopo il 21 agosto, quale organico di fatto?

Ne abbiamo parlato nel corso della diretta della Tecnica della Scuola Live del 18 agosto. Ospiti Lucio Ficara, esperto di normativa scolastica e Dino Caudullo, avvocato specializzato in legislazione scolastica.

RIVEDI LA DIRETTA

Alla domanda di un utente che chiede “Se successivamente alle disponibilità è stato pubblicato un adeguamento Organico di fatto significa che ci sono altre disponibilità?” il nostro esperto Lucio Ficara risponde così:

“Dopo il 21 agosto potrebbe verificarsi, per vari motivi contingenti, che l’organico di fatto si trovi a essere modificato soprattutto con una aggiunta di cattedre. Possono esserci docenti che chiedono aspettativa o un anno sabbatico, o docenti che vengono nominati come dirigenti scolastici e dunque lasciano la disponibilità del posto. Tutte situazioni che potrebbero aumentare le disponibilità. In ragione di questo, è consigliabile allargare le preferenze ad altre scuole utilizzando le preferenze sintetiche piuttosto che quelle analitiche”.