Terza fascia ATA, cosa deve fare chi è già inserito in graduatoria [VIDEO]

CONDIVIDI
  • Credion

In data 16 marzo 2021 il ministro Bianchi, in occasione dell’incontro con i sindacati sugli organici, ha comunicato che le domande, per l’aggiornamento delle nuove graduatorie di terza fascia del personale ATA per il triennio 2021/2022, 2022/2023, 2023/2024, avranno luogo dal 22 marzo al 22 aprile.

In merito va detto che i sindacati hanno chiesto un rinvio, considerato che nello stesso periodo si prevedono le domande di mobilità.

Icotea

Oltre ai nuovi aspiranti per i diversi profili del personale ATA, devono presentare domanda anche gli aspiranti già inseriti nelle graduatorie di terza fascia dei rispettivi profili.

Le situazioni possibili

Gli aspiranti, già inseriti nelle graduatorie del precedente triennio, che non intendono cambiare provincia, devono presentare domanda di riconferma se non hanno altri titoli o servizio da dichiarare, comunque possono cambiare le trenta scuole indicate nel precedente triennio. Se, invece, non intendono cambiare provincia, ma hanno conseguito nel frattempo nuovi titoli culturali, o effettuato del servizio, devono presentare regolare richiesta di aggiornamento e se lo desiderano possono cambiare le trenta scuole.

Gli aspiranti già inseriti nelle graduatorie del precedente triennio, che intendono cambiare provincia, devono compilare il modello per la cancellazione della provincia originaria e produrre domanda per la nuova provincia prescelta indicando trenta scuole.

Gli aspiranti che abbiano conseguito, per il medesimo profilo professionale, l’inserimento nelle graduatorie permanenti per le assunzioni a tempo indeterminato e/o nella correlata prima fascia delle graduatorie di circolo e di istituto, sono cancellati dalla corrispondente terza fascia delle graduatorie di circolo e di istituto in cui siano già inseriti.

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook