Home Precari Terza fascia ATA, servizi valutabili per assistente amministrativo/tecnico e collaboratore scolastico

Terza fascia ATA, servizi valutabili per assistente amministrativo/tecnico e collaboratore scolastico

CONDIVIDI
  • Credion

Il 22 aprile prossimo scadrà la domanda per gli aspiranti all’inserimento, all’aggiornamento o alla conferma nelle graduatorie di terza fascia del personale ATA.

Visto che alla nostra redazione sono state inoltrate diverse richieste di chiarimenti in merito alla valutazione dei servizi, cercheremo di esplicitare quali sono valutabili nei profili di Assistente Amministrativo, Assistente Tecnico e Collaboratore scolastico secondo quando espressamente sancito dalla O.M. 50 del 3 marzo 2021.

Icotea

Servizio prestato nel profilo specifico di Assistente Amministrativo/AA, Assistente Tecnico/AT, Collaboratore Scolastico/CS

  • Servizio prestato, specificatamente nel profilo per il quale si chiede l’inserimento o l’aggiornamento, nelle scuole statali di ogni ordine e grado, nei convitti e nelle istituzioni scolastiche all’estero, è valutato 6 punti per ogni anno e 0,50 per ogni mese o frazione di 15 giorni; lo stesso tipo di servizio prestato nelle scuole non statali è valutato 3 punti per ogni anno e 0,25 per ogni mese o frazione di 15 giorni.
  • Servizio militare di leva e i servizi sostitutivi assimilati per legge, prestati in costanza di rapporto d’impiego, sono considerati servizio effettivo reso nella medesima qualifica.
  • Servizio prestato con rapporto di lavoro a tempo parziale con lo Stato o gli Enti Locali, è assegnato per intero, secondo i valori espressi nella corrispondente tabella di valutazione.

Riguardo i profili di Assistente Amministrativo e Assistente Tecnico:

  • Altro tipo di servizio prestato nelle scuole statali di ogni ordine e grado, nei convitti e nelle istituzioni scolastiche all’estero, compreso il servizio d’insegnamento nei corsi C.R.A.C.I.S. e il servizio prestato con rapporto di lavoro costituito con enti locali, servizio prestato come modello vivente. È valutato 1,20 per ogni anno e 0,10 per ogni mese o frazione di 15 giorni fino a un massimo di 1,20;

lo stesso tipo di servizio prestato nelle scuole non statali è valutato 0,60 punti per ogni anno e 0,05 per ogni mese o frazione di 15 giorni.

  • Qualsiasi altro tipo di servizio al di fuori della scuola, prestato alle dirette dipendenze di amministrazioni statali, Enti locali e nei patronati scolastici, è valutato 0,60 per ogni anno e 0,05 per ogni mese o frazione di 15 giorni.

Per il profilo di Collaboratore Scolastico vanno evidenziate le seguenti particolarità:

  • Altro tipo di servizio prestato nelle scuole statali di ogni ordine e grado nelle istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero, nei convitti annessi agli istituti tecnici e professionali, nei convitti nazionali e negli educandati femminili dello Stato, ivi compreso il servizio d’insegnamento effettuato nei corsi C.R.A.C.I.S., servizio prestato come modello vivente. È valutato 1,80 per ogni anno e 0,15 per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 giorni fino a un massimo di 1,80
  • lo stesso tipo di servizio prestato nelle scuole non statali è valutato 0,90 per ogni anno e 0,075 per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 giorni (In merito si ricorda che se la terza cifra decimale è uguale o maggiore di 5, la seconda cifra decimale va arrotondata al centesimo superiore, se la terza cifra decimale è minore di 5, la seconda cifra decimale resta invariata). Il servizio prestato nelle scuole statali (con contratto a tempo indeterminato o determinato) con rapporto d’impiego con gli Enti Locali fino al 31 dicembre 1999 è equiparato, a quello prestato con rapporto d’impiego con lo Stato nel medesimo profilo professionale o in profilo professionale corrispondente.

SEGUI LA DIRETTA

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook