Home Formazione iniziale Test preliminare Tfa, 50, 60 o 100 quesiti?

Test preliminare Tfa, 50, 60 o 100 quesiti?

CONDIVIDI

Ad esempio, quali saranno le università che all’interno della regione prescelta ospiteranno i corsi?

Bisognerà attendere il superamento della prova di selezione. Infatti, secondo l’art. 7, comma 5, “All’esito del test preliminare, con successivo decreto direttoriale, sono individuati i termini e le modalità in base ai quali ciascun candidato, ammesso alle successive prove scritte, può indicare con apposita integrazione dell’originaria domanda on line, l’ateneo presso il quale intende svolgere le prove scritte e orali ed eventualmente frequentare il percorso di Tfa”.

Icotea

 

Altro problema riguarda la quantità di domande che verranno proposte nel test preliminare.

Sessanta come per il primo ciclo, di più, di meno? Nella tornata del 2011 furono dati 60 quesiti, 50 per la conoscenza della disciplina e 10 per l’abilità linguistica. Ad ogni risposta esatta veniva dato un punteggio pari a 0.50, alla risposta non data o errata, 0. Bisognava, dunque, rispondere esattamente a 42 quesiti in modo da raggiungere i 21/30. Ma nel primo ciclo non c’erano gli accorpamenti che sono stati introdotti per la prima volta quest’anno.

E allora, quando si saprà? Saranno 40, 50, 60 o 100? Al momento nessuno al Ministero dell’istruzione sa darci risposte. Si aspetta l’insediamento della Commissione nazionale nominata dal Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca che dovrebbe avvenire a giorni. Ricordiamo che i test preliminari per ciascuna classe di abilitazione saranno di contenuto identico su tutto il territorio nazionale.