Home Personale Tfa sostegno anche per i docenti di ruolo

Tfa sostegno anche per i docenti di ruolo

CONDIVIDI

Un lettore, un’insegnante assunto con contratto a tempo indeterminato, ci chiede: “Posso partecipare anche io al prossimo Tfa sostegno 2020?” La risposta è positiva, a patto che si posseggano i requisiti richiesti per accedere al corso sostegno.

Corso sostegno, i requisiti per partecipare

Infatti, come stabilisce il Decreto Ministeriale dell’8 febbraio 2019, al corso sostegno 2020 potranno accedere chi è in possesso dell’abilitazione all’insegnamento o in alternativa la laurea magistrale accompagnata dai 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, come riporta il decreto legislativo 59/2017 all’articolo 5, comma 1 e 2, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche.

Al corso di specializzazione sostegno potranno partecipare anche gli ITP con il diploma: “I requisiti previsti dall’articolo 5, comma 2, del decreto legislativo n.59/2017 per i posti di insegnante tecnico – pratico sono richiesti per la partecipazione ai percorsi di specializzazione sul sostegno banditi successivamente all’anno scolastico 2024/2025. Sino ad allora rimangono fermi i requisiti previsti dalla normativa vigente in materia di classi di concorso”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Pertanto, i docenti di ruolo potranno sicuramente accedere al prossimo corso sostegno 2020. Basterà avere i requisiti previsti appena elencati.

 

Specializzazione sostegno docenti di ruolo: ecco cosa si può fare

La specializzazione sul sostegno per i docenti di ruolo potrebbe rappresentare, oltre ad arricchimento formativo da spendere in classe con gli alunni disabili e quindi una nuova avventura professionale, anche un’opzione vantaggiosa sia se si volesse partecipare ai prossimi concorsi, sia ai fini della mobilità, con i posti sul sostegno che devono essere occupati da docenti specializzati. In questo modo con il titolo di specializzazione sostegno acquisito si potrà chiedere trasferimento sui posti di sostegno. In questo caso, tuttavia, bisogna ricordare il blocco quinquennale di mobilità riservato al docente di sostegno assunto in ruolo.

In totale, il prossimo ciclo di Tfa sostegno 2020 prevede 14 mila posti distribuiti in tutta Italia. A questi, dunque, si devono aggiungere proprio gli idonei Tfa sostegno 2019, che potrebbero arrivare a circa 7 mila posti.

Nelle prossime settimane si attendono chiarimenti da parte del Ministero dell’Istruzione.

 

Vuoi prepararti alle prove d’accesso del prossimo Tfa sostegno 2020? Scopri l’offerta formativa di Tecnica della Scuola Formazione (CLICCA QUI)

 

Normativa di riferimento Tfa sostegno

Leggi anche

Tfa sostegno, come funziona il corso di specializzazione
Tfa sostegno, quali sono i requisiti per partecipare
Tfa sostegno, si partecipa anche con il diploma Itp