Home Generale Umana-Miur: protocollo per l’alternanza scuola-lavoro

Umana-Miur: protocollo per l’alternanza scuola-lavoro

CONDIVIDI
  • GUERINI

Carmela Palumbo, direttore generale del ministero dell’Istruzione, e Maria Raffaella Caprioglio, presidente di Umana, hanno siglato un protocollo di intesa al fine di ‘Rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro, dando impulso all’alternanza scuola lavoro e all’apprendistato attraverso l’orientamento all’attuale mercato del lavoro e alla somministrazione di lavoro’.

Questa è la prima intesa che coinvolge un’agenzia per il lavoro con l’obiettivo di promuovere la collaborazione e il raccordo fra le parti, ciascuna nell’ambito delle proprie competenze e responsabilità e nel rispetto dei principi e delle scelte di autonomia scolastica, al fine di favorire l’orientamento e lo sviluppo delle competenze trasversali richieste dal mondo del lavoro agli studenti e coniugare le finalità educative del sistema dell’istruzione e istruzione e formazione professionale in raccordo con le esigenze del mondo produttivo, nella prospettiva di una maggiore integrazione tra scuola e lavoro.

Icotea

 

{loadposition eb-prova}

 

Il protocollo d’intesa, si legge su Adnkronos,  si inserisce nell’ambito delle azioni che il Miur ha attivato allo scopo di rafforzare il raccordo tra scuola e mondo del lavoro e di offrire agli studenti opportunità formative di alto e qualificato profilo per l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro; promuovendo il tema dell’alternanza scuola-lavoro in quanto rappresenta uno dei punti di maggiore rilievo della legge 13 luglio 2015, n. 107; promuovendo la qualificazione del servizio scolastico attraverso la formazione del personale docente e amministrativo favorendo, in questa prospettiva, forme di partenariato con enti pubblici e privati, aziende ed imprese, con l’apporto anche di esperti esterni per la realizzazione di interventi che richiedano competenze specialistiche; per accompagnare, infine, l’attuazione della riforma del secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione, impegnando le Istituzioni scolastiche ad adottare, nella loro autonomia, nuovi modelli organizzativi per rafforzare il raccordo tra scuola e mondo del lavoro e delle professioni.

Con il protocollo firmato oggi, Umana si impegna in particolare a rendere disponibile la professionalità degli addetti del proprio Gruppo, esperti di gestione e selezione del personale e orientatori professionali, che costituiscono un patrimonio strategico per favorire lo sviluppo del sistema educativo e formativo italiano e il mantenimento di capacità competitive sui mercati nazionali e internazionali, e che operano quotidianamente sul territorio a stretto contatto con il mondo delle imprese produttive e di servizi, per incoraggiare, sostenere e organizzare l’alternanza scuola lavoro con lo sviluppo di specifiche azioni rivolte a studenti di istituti secondari superiori, in particolare promuovendo il proprio progetto ‘A Scuola di Lavoro con Umana’ e le iniziative ad esso correlate.

A sostenere e promuovere progetti locali e nazionali ministeriali e imprenditoriali in tema di alternanza scuola lavoro, come occasione per stimolare, attraverso strumenti dedicati (ad es. pubblicazioni, tutorial, tirocini e stage) abilità e soft skills degli studenti partecipanti, come preziosa opportunità di acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro.