Home Archivio storico 1998-2013 Generico Un concorso per i giornalini scolastici

Un concorso per i giornalini scolastici

CONDIVIDI

Il concorso, promosso dall’Associazione Culturale OSA (Operatori Scolastici Amiata) con la collaborazione, tra gli altri, dell’Università degli Studi di Siena ed il patrocinio della Giunta Regionale Toscana, dei Provveditorati agli Studi di Firenze e Siena e dell’IRRSAE Toscana, è suddiviso in quattro settori: la “sezione A” riguarda gli scolari o i gruppi classe/interclasse delle scuole elementari; le sezioni “B” e “C” sono riservate, rispettivamente, agli alunni o ai gruppi interclasse delle scuole di istruzione secondaria di I grado e a quelli delle scuole di istruzione secondaria di II grado; la “sezione D” riguarda invece esperienze giornalistiche di giovani fuori e dentro la scuola.
I giornali, che dovranno pervenire entro il 30 giugno all’Associazione Culturale OSA – Via Matteotti, 33 – 53021 Abbadia San Salvatore (SI), possono avere qualsiasi formato (anche multimediale), con un minimo di quattro pagine pubblicate – anche all’interno di quotidiani o periodici locali – durante l’anno scolastico appena concluso. Alcuni articoli dovranno riguardare la realtà sociale, culturale e ambientale in cui è inserita la scuola di riferimento.
Tutti i giornali pervenuti verranno catalogati e archiviati nel sito internet http://www.scuole.net nonché presso la Biblioteca Comunale di Piancastagnaio, dove il prossimo 30 ottobre, a conclusione di un apposito convegno, avverrrà la premiazione. I giornali scolastici relativi ad anni precedenti a quello del concorso potranno comunque essere a loro volta catalogati purché spediti il prima possibile.
Gli insegnanti che collaborano alla stesura del giornale cartaceo o telematico potranno prendere parte gratuitamente ad un corso di aggiornamento sul giornalismo che si terrà nel mese di settembre a Piancastagnaio.
Per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi sia alla Segreteria del’Associazione Culturale OSA (tel. 0577/778008; fax 0577/775935) che alla Biblioteca Comunale di Piancastagnaio (tel. 0577/786024).

CONDIVIDI