Home Università e Afam Un sospetto sulla classifica di Shangai riguardante le Università italiane

Un sospetto sulla classifica di Shangai riguardante le Università italiane

CONDIVIDI

 

Tra queste sono citate Bologna, Milano, Padova, Pisa, La Sapienza e Torino. Per la precisione nessuna università Italiana si trova nelle prime 150 posizioni e soprattutto è stata stilata una “graduatoria” relativa alle Università italiane che vede nell’ordine Bologna al 151mo posto” e di seguito Milano, Padova, Pisa, Roma Sapienza e Torino. Ma su cosa è basato il posizionamento in classifica delle Università italiane? Osservando bene, nasce un inquietante sospetto: B-(ologna), M-(ilano), PA-(dova), PI-(sa), R-(oma Sapienza), T-(orino). Quindi nasce il sospetto, come riportato in un interessante articolo del sito web ROARS, di un posizionamento in classifica basato semplicemente sull’ordine alfabetico. Il dubbio sta proprio nel posizionamento dell’Università romana La Sapienza, che nella classifica è nominata Roma Sapienza, ed è pertanto collocata tra Pisa e Torino. Si ricorda, come riportato da Wikipedia, che l’Università Jiao Tong di Shanghai è una delle più vecchie e più influenti università della Cina.

L’università è gestita congiuntamente dal Ministero dell’Educazione e dal Governo di Shanghai. Formata da 31 dipartimenti, impiega oltre 1900 professori ordinari e professori associati. L’istituzione è parte della Lega C9, un’associazione che riunisce le nove più prestigiose università cinesi.

Icotea