Home I lettori ci scrivono Una docente che si “impegna forte” ogni giorno

Una docente che si “impegna forte” ogni giorno

CONDIVIDI

Caro ministro Bussetti,

il mio nome è Patrizia Santoro, insegnante siciliana. Con molta determinazione le dico, a chiare lettere, “Io mi sono impegnata forte” e sono vincitrice di concorso ordinario selettivo, anno 2016, non ancora assunta però!

Sì, è vero l’espressione “Io mi sono impegnata forte” è poco felice, ma è calzante.

ICOTEA_19_dentro articolo

Nella mia regione, come lei già sa, i posti contemplati nel bando sono 1096 ed i vincitori siamo appena 708. Ad oggi la graduatoria, per via delle rinunce di alcuni insegnanti che, avendone la possibilità, hanno preferito scegliere altre classi di concorso o il sostegno, è stata scorsa fino alla posizione 243, ma a conti fatti i posti disponibili erano circa 182. (in due anni)

Restano in attesa dell’agognata assunzione 465 persone ed il tempo stringe.

La Buona Scuola, che ha lanciato questo concorso, aveva infatti previsto l’assunzione nell’arco di tre anni successivamente prorogata di un anno e quindi entro l’anno 2020/ 2021. Al ritmo attuale sembra un’utopia che possa accadere… Le ricordo che il nostro è un diritto acquisito…Attenderò fino allo scadere del quarto anno e successivamente sarò costretta a procedere per vie legali. Una vincitrice di concorso che crede nel Merito e si “impegna forte” ogni giorno.

Patrizia Santoro