Home I lettori ci scrivono Uno Stato non può disattendere le promesse e cambiare in corso d’opera

Uno Stato non può disattendere le promesse e cambiare in corso d’opera

CONDIVIDI

Sanare i docenti diplomati magistrali entro il 2001/2002. Uno Stato non può disattendere le promesse ed incorso d’opera cambiare.

Perchè non ci sono più i corsi magistrali? tanto poi dopo il 2001/2002 per insegnare ci voleva comunque la laurea..
Precariato:forse si potrebbe ridurre un po’ se ad ogni rinnovo  delle graduatorie, docenti e non docenti, invece di inserire nuovi
aspiranti a “pettine” di inserissero in fondo. I vari docenti e non sarebbero sicuri di entrare in ruolo e quindi potrebbero aggiornasi e formarsi. Il precario è quello che ha fatto anche un giorno di supplenza. Se lo stato chiama un lavoratore quando necessita perchè questi poi non può essere assunto a tempo indeterminato?

Ghissà se il nuovo governo semplificherà le assunzioni risparmiando tempo e denaro? Perchè un laureato in legge, medicina, ecc deve fare l’esame d stato se ha frequentato una università statale? non è uno spreco di tempo e di denaro?
Si potrebbe allungare il periodo di prova sia per i docenti che non docenti.

ICOTEA_19_dentro articolo
Come può un genitore o un ragazzo far parte della commissione per giudicare un docente se non conosce il lavoro e non assiste alle lezioni del docente?
Perchè per gli assistenti prima di inserirli in graduatoria non vengono sottoposti ad una prova per l’uso del PC?

Scusate se faccio perdere tempo, sono una ex DSGA  in pensione.
Marilena Dalla Pria