Home Generale Usa, Betsy Devos: nuove proposte in tema di “sexual assault”

Usa, Betsy Devos: nuove proposte in tema di “sexual assault”

CONDIVIDI

C’è un forte dibattito e vi sono molte polemiche negli USA per le recenti proposte di modifica lanciate dal Dipartimento dell’Istruzione al cui vertice c’è Betsy Devos che sembrerebbero destinate a diventare presto operative in tema di “sexual assault”, ovvero sulla violenza sessuale.

Norme che regolano le modalità attraverso cui gli istituti superiori gestiscono fatti simili e che dovrebbero avere il maggiore impatto nei Campus. Si tratta di cambiamenti che – a dire di coloro che li contestano fermamente – eliminerebbero molte protezioni contro la violenza sessuale che gli studenti hanno grazie al Titolo IX, soggetto appunto a revisione. In sostanza sarebbe più difficile responsabilizzare le scuole e non solo, limitando la responsabilità di queste ultime per fatti che accadono fuori dal Campus, creerebbero spazi sicuri per gli autori di tali delitti.

Il Segretario dell’Istruzione Betsy Devos ha chiarito che “ogni vittima di violenza sessuale deve essere preso sul serio, e ogni studente accusato deve sapere che la colpa non è predeterminata”. In sostanza la nuova normativa che diventerebbe operativa dopo 60 giorni in cui è previsto al pubblico di intervenire e che molto probabilmente porterà a delle nuove revisioni, sostituisce le linee guida dell’amministrazione Obama.

ICOTEA_19_dentro articolo

La guida, secondo coloro che condividono le proposte – ha spinto le scuole a negare i diritti di difesa processuali dell’accusato, imponendo il più basso livello possibile di prova. Con la revisione gli accusati avrebbero maggiori garanzie di difesa.