Home Archivio storico 1998-2013 Estero Usa, nelle mense scolastiche entra in vigore la dieta salva peso

Usa, nelle mense scolastiche entra in vigore la dieta salva peso

CONDIVIDI
  • GUERINI
La dieta statunitense non è proprio quella che indicano i medici. E nemmeno la first lady Michelle Obama, che in questi giorni sta producendo l’ennesimo attacco a quella prassi che porta nelle mense degli istituti americani porzioni in abbondanza di bastoncini di pesce e patatine fritte.
I nuovi standard imposti nelle mense scolastiche del paese, fortemente voluti dalla moglie del presidente, sono entrati in vigore da questo mese. E secondo la stampa queste novità stanno creando una frattura non indifferente: la loro attuazione minaccerebbe, infatti, di stravolgere la dieta tradizionale dei bambini americani che dovranno abituarsi a frutta, vegetali freschi e pietanze cucinate al momento.
Secondo i nuovi standard, le mense e le caffetterie delle scuole dovranno offrire piatti cucinati sul posto, a partire da materie prime preferibilmente locali. Inoltre dovranno aumentare le porzioni di verdura e frutta fresca, il latte dovrà essere scremato o comunque a basso contenuto di grassi e le farine utilizzate possibilmente integrali.
Il nuovo programma – spiega il New York Times – darà una svolta decisiva a un processo in corso da anni in molte scuole degli Stati Uniti per combattere l’obesità infantile, ma c’è ancora chi dubita che le abitudini alimentari degli americani possano cambiare”.
Indicazioni in questo senso sono giunte anche in occasione della conferenza annuale della School Nutrition Association, l’ente statale per la promozione di una dieta salutare nelle scuole, attualmente in corso a Denver,in Colorado: durante l’evento, una squadra di chef professionisti ha insegnato agli operatori scolastici come preparare insalate di pasta e verdure gustose da servire ai bambini.