Home Politica scolastica Va bene le 150mila assunzioni, ma è ora di entrare nel merito

Va bene le 150mila assunzioni, ma è ora di entrare nel merito

CONDIVIDI
  • Credion

“Quando e come il ministro Giannini intende definire i numeri reali delle immissioni in ruolo e salvaguardare le ricostruzione di carriera dei docenti che lavorano da anni nella scuola?”. A chiederlo sono state, il 19 novembre, le senatrici di Sel Alessia Petraglia, capogruppo in commissione Cultura, e Loredana De Petris, presidente del Gruppo Misto, in un’interrogazione al ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca.

“Le assunzioni previste nella legge di stabilità per il 2014 – proseguono le due senatrici Sel – sono un fatto assolutamente positivo, ma è indispensabile fare chiarezza su alcuni punti non ben specificati, al fine di riconsegnare dignità totale all’istituzione scolastica”.

Icotea

 

{loadposition articologoogle}

 

Petraglia e De Petris chiedono quindi “al ministro quando intende chiarire le modalità di utilizzo dei docenti neo-assunti su discipline affini e/o in provincia/regione diversa, così come annunciato nel documento governativo ‘La buona Scuola’ al fine di – concludono Petraglia e De Petris – ottemperare all’istituzione dell’organico funzionale”.

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola