Home Attualità Vaccinazioni docenti in Sicilia: il PD polemizza con l’assessore regionale

Vaccinazioni docenti in Sicilia: il PD polemizza con l’assessore regionale

CONDIVIDI
  • Credion

“E’ troppo facile dare la colpa agli insegnanti. Non ci stiamo”: lo afferma Caterina Altamore, responsabile scuola del PD Sicilia rispondendo indirettamente alla sortita dell’assessore regionale Lagalla che ha commentato il fatto che nell’isola 49 insegnanti su 100 non sono vaccinati e si è rivolto ai docenti dicendo: “Vaccinatevi o si ritorna in Dad”

Vaccinarsi è un dovere – afferma Altamore – ma cosa è cambiato nelle scuole? Tutto è rimasto invariato: non sono stati creati nuove spazi;
non sono stati aumentati i mezzi di trasporto; non è stato dimezzato il numero di alunni per classe; non è stato aumentato l’ organico del personale e le aule non sono state dotate di sistemi di aereazioni”
.

Icotea

Prosegue Altamore: “Condivido l’appello fatto dai sindacati al governo siciliano e all’ assessore Lagalla. Mancano solo sette settimane e sappiamo soltanto che quasi certamente riutilizzeremo la DaD. Inaccettabile
Spero che urgentemente venga istituito un tavolo di lavoro, anche con i sindacati, per poter assicurare agli alunni, alle alunne e al personale un rientro sicuro”.

Per poter garantire il diritto allo studio – conclude la responsabile scuola del PD – è necessario inoltre che si faccia di tutto per completare la vaccinazioni non solo del personale ma anche degli studenti e delle studentesse. Non c’è più tempo da perdere”.