Home Attualità Vaccini anti-Covid per i docenti: arriva lo stop in Sicilia

Vaccini anti-Covid per i docenti: arriva lo stop in Sicilia

CONDIVIDI

A pochi giorni dal “vday”, la partenza delle vaccinazioni AstraZeneca destinata ai prof under 55, il ministero dell’Istruzione ha inviato una circolare che vieta alle Regioni di procedere alla chiamata tramite elenchi interni, in attesa delle liste ufficiali del MI.

Sono 64 mila gli insegnanti siciliani delle scuole di tutti gli ordini e gradi che corrispondono al profilo destinatario del vaccino AstraZeneca: 18-55 anni d’età e senza patologie. A gestire la prenotazione, il portale di Poste Italiane.

Icotea

Intanto, prima dello stop, a Palermo, il 22 febbraio, 22 docenti del del liceo linguistico Ninni Cassarà sono stati immunizzati a Villa delle Ginestre e, contestualmente, anche altri prof sono stati vaccinati in diverse province siciliane.

Secondo quanto dichiarato dalla taskforce regionale vaccini: “Non bastava il codice fiscale, ma era necessario anche il numero di tessera sanitaria dei docenti che è stato comunicato ieri e inviato alla piattaforma di Poste Italiane per il caricamento dei dati, così da potere aprire prestissimo le prenotazioni”.

Discorso a parte per le Università. Infatti, le pre-registrazioni alla piattaforma di Poste Italiane per i docenti universitari sono già attive da una settimana. Le liste che si genereranno saranno poi utilizzate dai Policlinici universitari per fissare gli appuntamenti. Il processo di vaccinazione è già iniziato a Palermo lo scorso sabato e proseguirà ancora nel week end.