Home Attualità Vaccini, Fda sospende Johnson & Johnson negli Usa in seguito a casi...

Vaccini, Fda sospende Johnson & Johnson negli Usa in seguito a casi di trombosi

CONDIVIDI
  • Credion

Le autorità federali sanitarie hanno chiesto lo stop precauzionale del vaccino Johnson & Johnson in seguito al verificarsi di 6 casi di coaguli nel sangue a due settimane dal vaccino. Si tratta di donne comprese tra i 18 e i 48 anni, una di queste è deceduta, l’altra ricoverata in grave condizioni. La notizia è stata data dal New York Times.

La ‘Food & Drug Administration’, ovvero l’agenzia che autorizza i farmaci negli Usa, ha annunciato su Twitter “la raccomandazione di una pausa dall’uso del vaccino”. Quest’ultimo, che prevede una sola dose, è stato già somministrato a sette milioni di persone, mentre altre nove milioni di dosi sono state esportate all’estero.

Icotea

Secondo la Fda, la pausa servirà agli esperti per esaminare i possibili legami tra gli eventi di trombosi e il vaccino. I centri vaccinali interromperanno le vaccinazioni, e la misura potrebbe essere seguita anche da altri stati.

Il gruppo americano ha deciso di ritardare il lancio del vaccino in Europa e ha dichiarato che al momento non è stata stabilita una chiara relazione causale tra questi eventi e il vaccino ‘Janssen’ Covid-19.

Il tweet di Antonella Viola

In un tweet l’immunologa dell’Università di Padova Antonella Viola, ha spiegato: “L’FDA sospende in via precauzionale il vaccino J&J a causa di 6 eventi di trombosi in donne giovani. Anche EMA sta rivalutando i dati a disposizione per il vaccino J&J. Speriamo davvero che, almeno in questo caso, ci si muova tutti in maniera coordinata”.

FdI: “Pericoloso fermare le vaccinazioni del personale scolastico”

“Bloccare la macchina delle vaccinazioni per categorie, può essere pericoloso soprattutto se parliamo di scuola. Fratelli d’Italia resta ovviamente favorevole alla vaccinazione prioritaria dei più fragili, ma quello su cui non siamo d’accordo è lo stop al canale scolastico. La didattica in presenza è fondamentale per i nostri ragazzi, reduci da un difficoltoso anno di dad. Proprio adesso che faticosamente stiamo riaprendo gli istituti, non possiamo permetterci un pericoloso ritorno al passato. Questa categoria per ragioni professionali, in quanto a contatto con tantissime persone ogni giorno, deve essere vaccinata”.

Questo il messaggio dei deputati di Fratelli d’Italia Carmela Ella Bucalo e Paola Frassinetti, rispettivamente responsabile scuola del dipartimento istruzione di Fdi e vicepresidente commissione Cultura

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook