Home Attualità Vaccino AstraZeneca, parla chi lo ha fatto: sono stato malissimo

Vaccino AstraZeneca, parla chi lo ha fatto: sono stato malissimo

CONDIVIDI

A seguito della testimonianza rivolta verso La Tecnica della Scuola della docente di 57 anni che vive in Piemonte che ha raccontato, attraverso un audio, la sua esperienza con il vaccino AstraZeneca, sono giunti centinaia di messaggi di docenti – anche nella nostra pagina Facebook – che hanno voluto raccontare com’è hanno vissuto l’esperienza del post-vaccinazione.

La stragrande maggioranza ha detto di non avere avuto particolari effetti collaterali. Non mancano, però, gli interventi di coloro che invece hanno palesato dei forti disturbi.

Icotea

Abbiamo voluto dare voce ai nostri lettori, raccogliendo le loro testimonianze su questo genere di esperienze.

Daniele scrive: “Ho fatto il vaccino il 10 marzo. Mal di testa forte fino al quarto giorno. Stanco, spossato fino al settimo giorno. Ancora non riesco a riprendermi. Ho 29 anni e sono alto 1,90. Mi ha messo davvero ko questo vaccino!”

Rosaria: “Sono una docente vaccinata il giorno 20 febbraio alla mostra oltremare, il mio lotto è stato sequestrato perché in quei giorni in Sicilia erano deceduti dei militari. I miei effetti collaterali durante la notte dopo vaccino sono stati davvero molto forti. Febbre alta nonostante Tachipirina, brividi di freddo, dolori alle articolazioni e un mal di testa verso la nuca, forte nausea e una grande spossatezza che è durata almeno 10 giorni. Ho dovuto prendere un giorno di malattia nonostante mi fossi vaccinata il sabato. Sono molto preoccupata per il richiamo vaccinale, nessuno mi ha contattato nonostante il mio lotto fosse quello più volte citato come sospetto”.

Anna: “Sono una docente e domenica 14/3 mi sono recata al centro vaccinale del paese per ricevere il vaccino AstraZeneca. Voglio precisare che era per me un giorno di festa visto che lo attendevo da tanto. Dopo pochi minuti dall’iniezione, mentre ero al telefono con mia figlia, sento una strana sensazione di vuoto alla testa a cui segue un’accelerazione del battito cardiaco. Faccio in tempo a chiamare il medico che mi fa stendere sul lettino e mi prende la pressione. 160max 100min.
Sono stata trattenuta una mezz’ora fino a quando la pressione si è normalizzata. Torno a casa e la sera comincia la febbre (37,5 38,5) con dolori ovunque che non mi hanno fatto riposare. Tutto questo è durato 2 giorni. Oggi, giovedì ho un senso costante di astenia con facile sopraffiato e spossatezza. Spero che tutta questa sintomatologia mi lasci presto”.

Annarita: “Mi sono sottoposta alla prima dose del vaccino AstraZeneca sabato scorso, 13 marzo. Dopo 12 ore ho iniziato ad avere brividi di freddo, in poco tempo febbre alta (39,2), dolori muscolari e nausea da paura. Per un paio di giorni sono stata malissimo,  ora meglio, ma avverto ancora molta debolezza e senso di malessere generale. Speriamo bene”.

Francesca: Buongiorno, il giorno dopo aver fatto il vaccino ho avuto febbre alta, dolori alle ossa, nausea per una settimana. Anche se sono passati 15 gg. mi è rimasta tosse secca, che sto curando con antibiotici), dolori alle ossa, stanchezza. Per ora solo una volta colica con dolori addominali fortissimi”.

Lusy: “Buongiorno sono una collaboratrice scolastica e lavoro in una scuola di Chieti. Mi hanno iniettato la prima dose di Astrazeneca il 12 marzo, il giorno dopo ho avuto febbre alta, dopo due giorni debolezza e sonnolenza, il terzo giorno dopo il vaccino un forte dolore all’ occhio destro, poi anche al sinistro e  sensazione di peso al torace per un giorno intero, il 5° giorno i sintomi si sono attenuati. Ad oggi, 18 marzo quasi nulla. Spero sia utile un confronto con altri che hanno avuto sintomi identici”.

Maria Antonietta: “Mi è stata somministrata la prima dose del vaccino lunedì 15 marzo, intorno alle 13… poco prima che venisse ritirato. Ho avuto febbre, brividi, mal di testa, inappetenza e tanta spossatezza per circa 48 ore. Oggi sto decisamente meglio e domani tornerò al lavoro”.

Annamaria: “Ho fatto il vaccino Astrazeneca l’8 marzo alle 11.25 della mattina… fino alle 18 del pomeriggio andava tutto bene…poi sono cominciati i brividi… la spossatezza…e nella notte la febbre a 39…freddo e sudate continue accompagnate da dolori articolari e fortissimo mal di testa localizzato nella zona frontale maggiormente. Insomma davvero come se un camion mi avesse presa in pieno… Fortunatamente dopo 3 giorni gradatamente è passato… ma ora ho davvero terrore al solo pensiero di dover effettuare la seconda dose”.

Cristiana: “Sono un’insegnante di scuola primaria, ho 46 anni e ho effettuato la prima dose di vaccino il 25 febbraio. Qualche giorno prima ho contattato il mio dottore che mi ha consigliato solamente di prendere la tachipirina in caso si presentasse la febbre”.

Rosa Chiara: “Buonasera sono una docente di sostegno presso una scuola primaria di Ascoli Piceno, mi sono sottoposta volontariamente al vaccino Astrazeneca il 5 marzo, ho avuto 2 giorni febbre alta, dolori alle ossa e nausea dovuta da una sorta di vertigine, post febbre, ho avuto bisogno di un giorno per riprendermi. Sinceramente con tutte le informazioni che leggo di questo vaccino, ho paura di fare il richiamo perché non credo possano sottopormi vaccino diverso”.

Carmela: “Dopo la dose di vaccino Astrazeneca ho sentito un malessere diffuso, stanchezza, ho dormito per due giorni, forte dolore al braccio, in sintesi mi sentivo come fossi stata bombardata…”

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook