Home Archivio storico 1998-2013 Generico Verifica utilizzo Voip, parlare tramite internet

Verifica utilizzo Voip, parlare tramite internet

CONDIVIDI
  • Credion
E’ stato pubblicato sulla G.U. del 24 giugno scorso il decreto della Funzione pubblica concernente modalità attuative del VoIP (Voce tramite protocollo Internetacronimo VoIP).
VoIP è una tecnologia che rende possibile effettuare una conversazione telefonica sfruttando una connessione Internet o un’altra rete dedicata che utilizza il protocolloIP.
Il vantaggio principale di questa tecnologia sta nel fatto che essa elimina l’obbligo di riservare della banda per ogni telefonata (commutazione di circuito), sfruttando l’allocazione dinamica delle risorse, caratteristica dei protocolli IP (commutazione di pacchetto). Vengono instradati sulla rete pacchetti di dati contenenti le informazioni vocali, codificati in forma digitale, e ciò solo nel momento in cui è necessario, cioè quando uno degli utenti collegati sta parlando. Fra gli altri vantaggi rispetto alla telefonia tradizionale si annoverano minore costo per chiamata, specialmente su lunghe distanze; minori costi delle infrastrutture: quando si è resa disponibile una rete IP nessun’altra infrastruttura è richiesta; nuove funzionalità avanzate; l’implementazione di future opzioni non richiederà la sostituzione dell’hardware. Uno dei vantaggi di questa tecnologia è che permette di fare leva su risorse di rete preesistenti, consentendo una notevole riduzione dei costi in ambito sia privato che aziendale, specialmente per quanto riguarda le spese di comunicazione interaziendali e tra sedi diverse.
 La tecnologia VoIP introduce, inoltre, nuove possibilità per l’offerta del servizio telefonico, quali: eliminare la distinzione tra chiamate locali ed a lunga distanza, mantenere diversi numeri telefonici su un solo collegamento, salvare messaggi vocali sul proprio computer, permettere telefonate completamente gratuite tra utenti dello stesso fornitore. Con il decreto in commento vengono definite le modalità con cui il Centro nazionale per l’informatica nella pubblica amministrazione (Cnipa) effettua azioni di monitoraggio e verifica in materia di servizi VoIP nei confronti delle pubbliche amministrazioni.
L’oggetto di monitoraggio e verifica sarà l’acquisizione e l’utilizzo dei servizi VoIP da parte delle pubbliche amministrazioni centrali e periferiche inclusi gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado, le istituzioni educative e le istituzioni universitarie. Le pubbliche amministrazioni sono tenute a predisporre le procedure necessarie a garantire la disponibilità dei dati previsti secondo le modalità e nel rispetto dei tempi previsti dal decreto medesimo.
Ciascuna amministrazione individua un proprio referente che costituisce l’unico soggetto autorizzato a trasmettere al Cnipa i dati. Il referente dovrà disporre di una casella di posta elettronica certificata da utilizzare per tutte le comunicazioni formali con il Cnipa. Ai fini dell’accreditamento del referente, ciascuna amministrazione comunicherà al Cnipa, entro un mese dalla data di pubblicazione del decreto, il nominativo del referente e il relativo indirizzo di posta elettronica certificata.
Entro il termine di dieci giorni dalla fine di ciascun semestre, decorrente dall’inizio dell’anno solare, i referenti trasmetteranno al Cnipa, tramite la casella di posta elettronica certificata, i dati oggetto delle rilevazioni. Per le trasmissioni i referenti utilizzeranno il formato elettronico reso disponibile dal Cnipa, entro un mese dalla data di pubblicazione del decreto, nella sezione VoIP del sito istituzionale www.cnipa.gov.it.
I dati forniti da ciascuna amministrazione, oggetto delle rilevazioni, sono i seguenti:
a)       linee telefoniche attualmente esistenti e spese relative ai consumi telefonici ed i canoni relativi alle linee attivate;
b)       spese relative all’acquisto o al noleggio dei centralini e degli apparecchi telefonici, nonché alla loro manutenzione e gestione;
c)       numero di impianti VoIP attivati in sostituzione dei centralini, con relative spese di acquisto o noleggio, manutenzione e gestione;
d)       tipologia di acquisizione dei servizi VoIP: servizio a listino Spc, convenzione Consip, acquisizione diretta;
e)       percentuali di inserimento del VoIP in ogni singola amministrazione, inteso come rapporto tra il numero di postazioni telefoniche VoIP ed il numero di postazioni telefoniche tradizionali.
Il Cnipa, ai fini dell’applicazione della riduzione delle risorse stanziate nell’anno in corso al momento della rilevazione, elabora i dati oggetto delle rilevazioni e comunica al Ministero dell’economia e delle finanze i risultati, distinti per amministrazione, delle rilevazioni effettuate in base al decreto.