VIDEO, inaugurazione anno scolastico, Bianchi: “Riapre la scuola, riparte l’Italia”

CONDIVIDI
  • Credion

Intervenuto all’inaugurazione dell’anno scolastico 2021/22 dall’istituto comprensivo di Pizzo Calabro (VV), il ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi ha voluto augurare buon anno scolastico a tutto il mondo della scuola:

“Signor Presidente, amici tutti, fatemelo dire con emozione, con tutti i ragazzi di Pizzo Calabro, apriamo il nuovo anno scolastico, tutti a scuola, tutti in presenza. Non è il risultato di una routine, non è neanche un azzardo, è il risultato del lavoro silenzioso che per mesi tutto il mondo della scuola ha fatto, anche nei momenti più bui la scuola aveva la porta aperta. La scuola è la più grande comunità di tutta Italia. Nella scuola lavorano un milione e mezzo di persone che hanno permesso a 10 milioni di studenti di tornare ed è stata la prima a vaccinarsi. Il nostro personale si è vaccinato al 94%, grazie a loro, ai nostri ragazzi e alle famiglie”.

Icotea

“Abbiamo sempre tenuto il collegamento coi nostri ragazzi. Un milione e 100mila ragazzi hanno fatto la maturità, abbiamo recuperato un milione e 650 mila ore. I nostri sottosegretari Floridia e Sasso hanno lavorato moltissimo. La nostra missione era portare a scuola i ragazzi, ce l’aveva chiesto il premier Draghi e ce l’abbiamo fatta, anche noi abbiamo vinto la nostra medaglia. Il green pass sembrava una missione impossibile, ce l’abbiamo fatta”.

“Abbiamo cominciato con le riforme, la nostra scuola tecnico-professionale e poi il reclutamento, l’assunzione dei nostri docenti e del nostro personale e poi la formazione del mondo della scuola. E poi la riforma dell’organizzazione e della didattica. La scuola non si è mai fermata, è il battito della vita di tutti noi e quando non c’è stata ci siamo sentiti persi. La battaglia contro questo virus non è finita però insieme ce la faremo, abbiamo intrapreso il nostro cammino, vinceremo anche questa medaglia. Credo debba partire da Pizzo Calabro questo messaggio, il nostro Paese può vincere questa battaglia, la scuola riapre e l’Italia riparte”.