Home Archivio storico 1998-2013 Generico Vola con Internet

Vola con Internet

CONDIVIDI
  • Credion


Il progetto "Vola con Internet" si rivolge ai ragazzi nati nel 1987 e che nel corso di quest’anno compiranno 16 anni: potranno fruire di un contributo governativo di 175 euro per l’acquisto di un Pc o per cambiare quello che già possiedono con un elaboratore più aggiornato grazie all’iniziativa promossa dal Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

"Vola con Internet", che utilizza un fondo di 93 milioni di euro messo a disposizione dall’art. 27 della legge Finanziaria per il 2003, è l’iniziativa varata per agevolare al massimo la partecipazione e caratterizzata da procedure semplici sia per i sedicenni, sia per i negozianti.

Ciascuno dei 572.156 giovani entro la fine del mese – tramite Poste Italiane – riceverà dal ministro Stanca una lettera personalizzata con il codice personale (Pin). In un negozio che partecipa a Vola con Internet sarà sufficiente scegliere il Pc predisposto alla connessione ad Internet. Al momento di pagare, esibendo la lettera, un documento d’identità valido e il codice fiscale, scatta il primo risparmio di 175 euro. E l’operazione per il sedicenne è finita.
Altrettanto essenziali le procedure per i negozianti. Come ha spiegato il Ministro, "d’intesa con il presidente della Confcommercio, Sergio Billè, abbiamo lasciato la porta aperta a tutti. Per accreditarsi, al commerciante basterà infatti connettersi al sito www.italia.gov.it per conoscere le caratteristiche dell’operazione, sottoscrivere l’adesione, scaricare il logo per le vetrine e scegliere le modalità, altrettanto semplici, per avere mensilmente da Poste Italiane il rimborso dei bonus praticati". E all’atto della vendita sarà solo necessario registrare on line il Pin ed il codice fiscale del giovane, in modo che non sia possibile moltiplicare il beneficio concesso.

"La costruzione della Società dell’Informazione non passa però solo attraverso la disponibilità di un computer o della connessione ad Internet ma anche attraverso la formazione e l’acquisizione di competenze sempre più sofisticate", ha aggiunto il ministro Stanca annunciando che "oltre agli incentivi al telematizzazione, vogliamo fornire pure quelli per la formazione".

In quest’ottica, nell’operazione Vola con Internet rientra infatti anche il corso gratuito per acquisire la patente europea di computer (Ecdl), rilasciato dall’Aica. Così il bonus del Governo può quasi raddoppiare fino ad arrivare ad un risparmio complessivo di 340 euro.

Per questo, nella documentazione che ciascun sedicenne riceverà, c’è una skills card, una sorta di libretto on line, ove registrare i sette esami che portano alla patente europea. Per attivarla il giovane dovrà pagare 18 euro, ma con un risparmio di oltre 40 euro sul prezzo convenzionale.
Superando i 7 esami alla prima prova, essi diventano gratuiti, con un ulteriore risparmio di 126 euro. Nel caso che un esame non fosse superato, sarà possibile ripeterlo altre due volte, pagando per ogni volta 6 euro (Iva compresa), anziché 15 euro (Iva esclusa).

Portare l’Italia al livello degli altri Paesi europei negli standard d’utilizzo dello strumento informatico è uno degli obiettivi fondamentali su cui il Governo è impegnato.

Conseguita la Patente europea, i giovani potranno testare le loro abilità informatiche, partecipando, ad ottobre, sul sito "Vola con Internet" ad una prova di abilità informatica.

Il termine per la partecipazione al concorso scade il 15 luglio 2004, ma la patente dovrà comunque essere conseguita entro il 30 giugno 2004.
E’ possibile usufruire dell’incentivo entro il 31 dicembre 2003.

Alcuni dati: i sedicenni, quest’anno, sono 572.156, di cui 294.979 maschi e 277.177 femmine. La regione con più sedicenni è la Lombardia (79.770), seguita dalla Campania (76.300) e dal Lazio (51.339). Tra le città, Napoli ha il maggior numero di sedicenni (42.011); segue Roma (36.072) e Milano (31.507); per ultime le città di Gorizia (914) e Isernia (854).

I giovani interessati sia a conoscere l’indirizzo dei venditori convenzionati della loro città sia ad avere informazioni anche di natura burocratica o a correggere eventuali errori anagrafici, hanno a disposizione un apposito call-center (telefono 848.000.000), oltre ad una sito Internet cinsultabile in "Ulteriori approfondimenti".