Home I lettori ci scrivono Web e formazione: una riflessione

Web e formazione: una riflessione

CONDIVIDI

L’introduzione del Web 2.0 (O’Reilly, 2004) ha apportato significativi ed evidenti cambiamenti all’interno della nostra società. Non è facile dare una definizione precisa di cosa sia il Web 2.0. Se partiamo dall’assunto che “non si può non comunicare” il Web 2.0 in questo senso si configura come una nuova forma d’interazione sociale che risponde a questo bisogno primario dell’uomo. L’evoluzione del Web in Web 2.0 e la progressiva nascita di Nuovi Media per la creazione e la condivisione d’informazione e conoscenza hanno investito l’utente di un ruolo centrale all’interno della Rete. Egli non è più solamente fruitore passivo dell’informazione ma ne è anche il creatore: l’utente da semplice user è divenuto prosumer, produttore attivo di contenuti che la Rete, attraverso i suoi nuovi strumenti, permette di condividere. L’utente inoltre può creare il proprio percorso di conoscenza sulla base dei propri interessi, obiettivi, bisogni, competenze.

di Giusy Graziano

Icotea

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO IN PDF 

WEB E Formazione