Home Archivio storico 1998-2013 Università e Ricerca A Roma il 26 settembre confronto su provvedimenti urgenti per l’Enea

A Roma il 26 settembre confronto su provvedimenti urgenti per l’Enea

CONDIVIDI
  • Credion
L’Enea è il principale ente di ricerca italiano preposto a realizzare una ricerca e un’innovazione in campo energetico-ambientale strategiche per il sistema Paese e per un modello di sviluppo realmente sostenibile. Pertanto, sottolinea la Flc Cgil “va messo in condizione di operare al meglio, dopo quattro anni di un dequalificante commissariamento e di tagli lineari alle attività e ai centri di ricerca ridotti ormai ai limiti (o allo stremo) della funzionalità”.
La Federazione lavoratori della conoscenza e la Cgil ritengono necessario “uscire al più presto dalla politica degli annunci e rilanciano l’esigenza che l’Enea abbia una governance democratica e all’altezza della sua missione, che oggi, almeno a parole, viene riconosciuta come strategica”.
”In un settore come quello energetico-ambientale – prodegue la nota sindacale – serve autorevolezza scientifica, serve terzietà, serve un consiglio scientifico, servono criteri trasparenti nella selezione delle responsabilità”.
Proponendo un nuovo modello di sviluppo, la Cgil evidenzia che “non si esce da una crisi strutturale, decennale e non solo finanziaria come quella italiana con le stesse ricette che l’hanno provocata”.
 

Per maggiori informazioni sull’incontro del 26 settembre (a partire dalle ore 9.00) a Roma presso la Sala Santi, Cgil nazionale in Corso d’Italia 25, è possibile visionare la locandina dell’iniziativa.