Home Formazione iniziale A Terrasini prende quota la proposta Malpezzi 3 + 2

A Terrasini prende quota la proposta Malpezzi 3 + 2

CONDIVIDI

Quella espressa dal sottosegretario all’Istruzione, Roberto Reggi, è la proposta sulla nuova collocazione contrattuale e di reclutamento dei docenti scaturita da un pool di esperti incaricati dal Miur. Il Partito Democratico, parallelamente, sta producendo una sua proposta attraverso il dialogo con la “base” e con i diretti interessati. In questo quadro, il Cantiere Scuola di Terrasini ideato da Mila Spicola rappresenta una tappa fondamentale per il completamento del percorso.

Tra le idee che hanno riscosso diversi consensi figura il percorso formativo in entrata degli insegnanti prospettato dall’on. 42enne Simona Malpezzi (PD), componente della VII Commissione Cultura alla Camera: il progetto prospettato alla platea di Terrasini prevede 3 anni di università propedeutici alla disciplina prescelta, a cui fanno seguito 2 anni di specializzazione abilitante. All’interno del biennio finale sarebbe compreso anche il tirocinio formativo: questo si svolgerebbe, sempre secondo la proposta Malpezzi, dentro le scuole e verrebbe affidato a docenti “senior”, con alle spalle una lunga militanza dietro la cattedra. Il reclutamento si concluderebbe, comunque dopo aver collocato i candidati oggi presenti nelle graduatorie ad esaurimento, attraverso dei concorsi a numero chiuso: questi si organizzerebbero ogni due anni, senza più graduatorie di candidati risultati ‘idonei’. I concorsi, infatti, verrebbero banditi sulla base delle effettive necessità di ogni regione e classe concorsuale: tanti vincitori per tanti posti, sarebbe la nuova filosofia da adottare per il reclutamento. Si tratta, occorre ricordarlo, solo di una proposta. Tutta da definire e su cui confrontarsi. Ma che, lo ripetiamo, sta riscuotendo consensi.

Icotea

Il Cantiere Scuola in terra siciliana, organizzato dal Pd, proseguirà anche nell’intera giornata di domenica 6 luglio. Particolarmente atteso è l’intervento del sottosegretario all’Istruzione, Roberto Reggi, che ha già raggiunto Terrasini e che concluderà la tre giorni.