Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Acque, montagne, uomini uniti per la qualità della vita”

“Acque, montagne, uomini uniti per la qualità della vita”

CONDIVIDI
  • GUERINI


Il Dipartimento Affari Regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, ha bandito un concorso per studenti dal titolo "Acque, montagne, uomini uniti per la qualità della vita".

L’iniziativa è rivolta alle classi (non gruppi di classi) delle scuole di ogni ordine e grado e, singolarmente, a studenti universitari.

Gli scolari della scuola primaria e dell’infanzia possono partecipare al concorso mediante l’elaborazione di un disegno, di una favola o di canti; gli alunni delle scuole di istruzione secondaria di primo grado possono realizzare ricerche sul proprio territorio; gli alunni degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado sono invitati ad effettuare ricerche sullo stato ambientale, culturale ed economico delle montagne e delle acque dolci, studi sulle iniziative di sostegno dell’economia e della cultura della montagna e dell’acqua della propria Regione, analisi sullo sfruttamento ambientale; gli studenti universitari, infine, possono partecipare attraverso ricerche sullo sviluppo sostenibile e duraturo dei territori montani e sulla disponibilità di risorse e approvvigionamento idrico.

Gli elaborati dovranno pervenire entro il 15 dicembre 2004 ai Direttori Generali degli Uffici scolastici regionali, che effettueranno, con la collaborazione di un gruppo di lavoro appositamente costituito, una prima selezione individuando i tre lavori ritenuti più meritevoli a livello regionale (uno per scuola primaria e scuola dell’infanzia, uno per la scuola secondaria di primo grado ed uno per la scuola secondaria di secondo grado).
Gli studenti universitari dovranno inviare gli elaborati ai Direttori scolastici delle regioni dove ha sede l’Università frequentata.
Successivamente, una giuria, composta da rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Dipartimento per gli Affari Regionali e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, sceglierà i lavori ritenuti maggiormente degni di nota, distinti tra scuola primaria (con il segmento della scuola dell’infanzia), scuola secondaria di primo grado e  scuola secondaria di secondo grado.

I premi consisteranno in soggiorni  per un periodo di tre giorni per le classi vincitrici in Parchi nazionali.
Al momento dell’indizione del bando avevano aderito all’iniziativa il Parco nazionale del Gran Paradiso, il Parco nazionale delle Cinque Terre e il Parco nazionale del Pollino.
Per i primi cinque studenti universitari risultati vincitori, invece, è prevista la frequentazione di un corso di specializzazione, di livello post universitario, sul tema dello sviluppo sostenibile nelle Alpi e in regioni di montagna trasfrontaliere, della durata di cinque giorni, presso l’Accademia Europea di Bolzano (EURAC), in relazione all’Accordo di collaborazione  esistente tra l’Accademia e il Ministero dell’Ambiente in materia di Convenzione delle Alpi.
Le spese di viaggio saranno a carico degli interessati.

Le scuole sono invitate a promuovere, nell’ambito dei percorsi didattici e dell’offerta formativa, occasioni e momenti di approfondimento sui temi fondamentali legati allo sviluppo e al rispetto della montagna e dell’acqua dolce, in un approccio sistemico e nel loro contesto storico e sociale.

Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare uno dei seguenti recapiti presso il Miur: tel. 06/58493090; e-mail: [email protected].