Home Politica scolastica Ai giovani non interessa la meccanica, ma occorrono addetti nel settore

Ai giovani non interessa la meccanica, ma occorrono addetti nel settore

CONDIVIDI

Oltre a una carenza formativa e di livelli di preparazione, c’è pure insufficiente offerta di personale: a dirlo  il vice presidente di Federmeccanica con delega all’Education, che aggiunge:  «Le figure più richieste in ottica 4.0 sono i tecnici per l’automazione e i sistemi meccatronici; i tecnici per la gestione e manutenzione ed uso di robot industriali; i progettisti di impianti industriali e gli addetti alla programmazione di macchine a controllo numerico».

Rete nazionale degli ITS

«Noi stiamo facendo la nostra parte – si legge sul Sole 24 Ore che riporta le riflessioni di Federmeccanica-. A breve decollerà la rete nazionale degli istituti tecnici meccatronici. L’obiettivo è scambiare buone prassi nell’allineamento del fabbisogno formativo della filiera e nell’aggiornamento dei curricula. In questo senso, Federmeccanica è impegnata, attraverso la partecipazione al progetto europeo NEW METRO, che coinvolge 7 paesi, a definire un curriculum meccatronico, nei contenuti formativi e nelle metodologie didattiche, per gli Its valido a livello europeo. Più in generale, serve promuovere una cultura favorevole all’impresa che in Italia manca. Anzi sembra che si vada nella direzione opposta».

Esperienza interessante a Bari

Una soluzione tuttavia –riporta Il Sole 24 Ore– si sta tentando nell’intrecciare strette collaborazioni specie con gli Its, come sta avvenendo al «Cuccovillo» di Bari, che opera nell’ambito meccanico-meccatronico-sistema casa dal 2010.

ICOTEA_19_dentro articolo

Qui si formano giovani su competenze specialistiche che partono dalla produzione (programmatori macchine CNC, Team Leader, Lean) e attraverso l’automazione (PLC, Robot, Sensoristica) raggiungono le tecnologie abilitanti di Industria 4.0.