Home Archivio storico 1998-2013 Estero Al via il “Premio internazionale dell’acqua per i giovani”

Al via il “Premio internazionale dell’acqua per i giovani”

CONDIVIDI
  • Credion
Saranno tre gli studenti italiani, tutti dello stesso istituto superiore, il “Gadda” di Paderno Dugnano, in provincia di Milano a rappresentare il nostro Paese durante la selezioni del Premio internazionale dell’acqua per i giovani in programma a Stoccolma dal 16 al 21 agosto che avrà come madrina la principessa Vittoria di Svezia.
I tra ragazzi si chiamano Angelica Mammoliti, Lara Miccoli e Omar Pappalardo: alla giuria internazionale proporranno uno studio sul consumo, l’utilizzo e lo spreco dell’acqua. “Attraverso analisi chimiche, fisiche e microbiologiche e un algoritmo per calcolare il fabbisogno giornaliero d’acqua pro-capite in Italia – spiegano dalla Fast, la Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, che ha selezionato il progetto tra i tanti ricevuti a livello nazionale – le due ragazze e il loro compagno giungono alla conclusione che dovrebbero essere sfruttate risorse come la pioggia per l’irrigazione e l’uso domestico. Inoltre – concludono i ricercatori milanesi appartenenti alla Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche – studiando la differenza tra l’acqua del rubinetto e quella in bottiglia i tre ragazzi hanno anche scoperto che, dal punto di vista della salute, non c’è differenza tra le due”.
I tre ragazzi lombardi non avranno vita facile: a Stoccolma se la dovranno vedere con i vincitori nazionali provenienti da 31 paesi gareggeranno contro un’agguerrita “concorrenza”. Quest’anno è stato anche toccato il record di 3.500 progetti presentati. E a contendersi la vittoria, che attraverso lo sponsor Itt Corporation assegnerà un premio di 5.000 dollari e una scultura di cristallo blu dalla forma di una gocciolina d’acqua, saranno i vincitori di ben 41 Paesi partecipanti appartenenti a tutti i continenti: Argentina, Australia, Bielorussia, Canada, Cile, Cina, Finlandia, Francia, Germania, Gana, Israele, Italia, Giappone, Lettonia, Messico, Olanda, Nigeria, Norvegia, Repubblica di Korea, Federazione Russa, Singapore, Slovacchia, Sud Africa, Spagna, Sri Lanka, Svezia, Turchia, Regno Unito, Ucraina, Stati Uniti e Vietnam.
I progetti in gara saranno visibili anche dal pubblico. E gli studenti saranno sottoposti alle interviste della giuria di esperti internazionali. Il premio verrà assegnato al vincitore il 18 agosto, durante la cerimonia in programma presso la Fiera internazionale e il centro congressi di Stoccolma. La finale del premio si svolgerà in contemporanea alla Settimana mondiale dell’acqua 2009, la manifestazione, anch’essa internazionale, che affronterà le questioni più urgenti riguardanti il nostro pianeta e l’acqua.