Home Archivio storico 1998-2013 Generico Al via le nuove graduatorie permanenti

Al via le nuove graduatorie permanenti

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il Ministero dell’Istruzione ha emanato il nuovo regolamento che detta le regole sulla compilazione delle graduatorie permanenti. Il dispositivo è stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale, il 19 febbraio 2002. Da questa data, gli aspiranti docenti ahanno 30 giorni di tempo per presentare le domande. Il termine ultimo è fissato per il 21 marzo 2002.
Tra le novità di quest’anno, segnaliamo la valutazione aggiuntiva di 30 punti, che sarà attribuita ai precari in possesso del diploma conseguito presso le scuole di specializzazione all’insegnamento secondario (Ssis). Fermo restando il valore di abilitazione del relativo titolo, che, in ogni caso, darà diritto alla valutazione del punteggio, al pari delle abilitazioni conseguite mediante il superamento dei concorsi ordinari o delle sessioni riservate.

Il testo normativo prevede anche l’equiparazione del servizio prestato presso le scuole private paritarie, dal 1° settembre 2002, che sarà valutato 12 punti come il servizio nelle scuole pubbliche.

Rimane, invece, il punteggio dimezzato per le private non paritarie o, comunque, per il servizio prestato nelle scuole private prima del 1° settembre 2002.

Per l’accesso alle graduatorie saranno considerate valide anche le abilitazioni conseguite negli altri paesi dell’Unione europea.

Resta confermata anche la suddivisione in 3 fasce. Nelle prime 2 saranno collocati coloro che già le occupavano nei precedenti elenchi. Ferma restando la possibilità di chiedere l’aggiornamento del punteggio. In terza fascia, invece, confluiranno gli aspiranti docenti che presenteranno la domanda per la prima volta e coloro che già vi erano inclusi. Anche in questo caso, i precari storici potranno chiedere l’aggiornamento del punteggio , qualora, nel frattempo, abbiano accumulato altri titoli valutabili, compresi eventuali periodi di servizio.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese