Home Generale Anp: semplificare la scuola

Anp: semplificare la scuola

CONDIVIDI

Secondo Antonello Giannelli, presidente della Associazione nazionale presidi, è diventata una necessità inderogabile rinnovare profondamente il sistema scolastico.

Gli organi collegiali

Intervenendo nel dibattito “Autonomia, governance e amministrazione delle scuole: analisi e prospettive”, svoltosi a Roma, Gianelli ha precisato che la nostra scuola oggi “si basa su organi collegiali la cui disciplina risale al 1974. Ormai sono 45 anni, la società è cambiata più volte, sentiamo la necessità di rinnovarla profondamente. Le prospettive: in questo momento è allo studio al ministero l’ipotesi di snellimento di cui non abbiamo contezza.

Noi crediamo che si debba andare verso una semplificazione estrema.

Viene spesso fatto l’esempio di comuni il cui consiglio è costituito da meno consiglieri di quanti sono i consiglieri d’istituto di una piccola scuola. Crediamo che questa sia una delle esigenze più importanti. Il nostro problema è capire qual è la volontà politica nei confronti della scuola. E soprattutto di far emergere una visione politica bipartisan. Troppo spesso accade che le nuove maggioranze vogliano modificare o sovrascrivere quello che è stato fatto dalle precedenti e questo non va bene”.

ICOTEA_19_dentro articolo