Home Politica scolastica Asili nido e scuola dell’infanzia: per la Ministra sono una priorità politica

Asili nido e scuola dell’infanzia: per la Ministra sono una priorità politica

CONDIVIDI

Sostenere e promuovere il sistema integrato per la fascia 0-6 anni è uno dei dieci obiettivi prioritari dell’azione amministrativa che la Ministra Lucia Azzolina ha inserito nel proprio Atto di indirizzo per l’anno 2021.

Come è noto il sistema 0-6 anni è espressamente previsto da uno dei decreti legislativi applicativi della legge 107/15 (la cosiddetta “Buona Scuola”) e, in questi anni è stato finanziato in qualche misura.

Icotea

L’obiettivo – si legge nell’atto di indirizzo – è quello di “irrobustire l’insieme degli interventi per l’accesso precoce al sistema scolastico, anche al fine di favorire il successo formativo degli studenti”.

“In questa prospettiva – aggiunge la Ministra – si proseguirà nella promozione di azioni di sostegno e valorizzazione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita ai sei anni, in particolare potenziando la realizzazione di interventi di edilizia dedicata al segmento 0-3 da parte dei competenti Enti locali, nonché la costituzione di poli per l’infanzia e del correlato coordinamento pedagogico, all’interno dei quali costruire comunità educanti caratterizzate dalla continuità della cura educativa e dalla condivisione strutturale degli spazi”.

In particolare per il 2021 saranno attivati percorsi di formazione in servizio per il personale operante nel sistema 0- 6, anche per ampliare e migliorare le competenze digitali di educatori e insegnanti.
Nell’atto di indirizzo si parla anche della costruzione di strumenti di valutazione e monitoraggio del sistema 0-6, che facciano emergere gli elementi di qualità e suggeriscano eventuali punti di debolezza, su cui intervenire per un compiuto e concreto conseguimento degli obiettivi europei in tema di servizi alla prima infanzia e all’infanzia.