Home Archivio storico 1998-2013 Generico Assegnati i nuovi codici alle scuole

Assegnati i nuovi codici alle scuole

CONDIVIDI

Il piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche previsto dalle norme sulla autonomia sta entrando nella sua fase più delicata.
Nella giornata del 3 marzo sul sito web del Ministero (www.istruzione.it) sono stati pubblicati i Bollettini ufficiali con i nuovi codici meccanografici attribuiti alle scuole, necessari per consentire al personale di produrre le domande di trasferimento.
I bollettini ufficiali stampati e distribuiti solo due mesi fa sono dunque del tutto superati, o meglio – come precisa lo stesso MPI – possono essere utilizzati solamente per altre operazioni relative all’anno scolastico in corso (per esempio per gli esami di Stato).
La novità è di non poco conto se si considera il gran numero di istituzioni scolastiche che – direttamente e indirettamente – sono coinvolte nelle operazioni di dimensionamento.
Un’ulteriore variabile che entra in gioco riguarda il passaggio dagli Enti Locali allo Stato del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario dipendenza.
Inoltre, con l’entrata in vigore dell’organico funzionale sia nella materna sia alle elementari, quest’anno gli insegnanti di questi due ordini di scuola potranno esprimere preferenze solamente per il circolo didattico e non più per le singole scuole.
Il personale amministrativo, tecnico ed ausiliario – invece – non può esprimere preferenze per la dotazione organica provinciale, i corsi serali e  gli istituti annessi ai convitti ed agli educandati femminili dello Stato.
Alla data del 3 marzo risultano disponibili nel sito web del Ministero i codici meccanografici relativi alle scuole materne, alle medie superiori ed a quelle collocate nelle aree a rischio.
Mancano per ora i bollettini delle medie inferiori e delle elementari che saranno immessi in rete nei prossimi giorni.

CONDIVIDI