Home Precari Assunzioni e supplenze GPS, come compilare la domanda

Assunzioni e supplenze GPS, come compilare la domanda [2 VIDEO TUTORIAL]

CONDIVIDI
  • Credion

Permangono dei dubbi sulla compilazione della domanda per le immissioni in ruolo da GPS I fascia e relativi elenchi aggiuntivi e per gli incarichi e supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche, che ricordiamo dovrà essere compilata dal 10 agosto alle ore 23.59 del 21 agosto 2021. La Tecnica della Scuola propone due video tutorial per facilitare l’inserimento dei propri dati utili alla compilazione dell’istanza, poiché in alcune parti può risultare abbastanza complessa.

I passaggi da seguire

Si tratta di una procedura unica con diverse sezioni da compilare, ma il suo meccanismo non è ancora sufficientemente chiaro e potrebbe, in questi giorni subire degli aggiornamenti.

Icotea

Innanzitutto, è necessario compilare la sezione degli insegnamenti, senza la quale non si può procedere per la scelta delle sedi.

La sezione per inserire gli insegnamenti, è la prima in ordine di compilazione (come viene esplicitato nel video tutorial sottostante).

Le preferenze delle sedi

Le preferenze da indicare nella domanda per le supplenze con scadenza collocata al 31 agosto 2022 o al 30 giugno 2022, saranno in numero massimo di 150 per tutti gli insegnamenti di cui si ha titolo; si potranno selezionare preferenze puntuali, quindi relative alle singole scuole, preferenze sintetiche, ovvero Distretti e Comuni.

In buona sostanza, l’aspirante indicherà delle preferenze indicate dal sistema on line, con i medesimi codici meccanografici già utilizzati dai docenti di ruolo durante la mobilità provinciale 2021.

La scelta dei codici meccanografici sintetici – Comune o Distretto – si esplica con l’utilizzo dei bollettini ufficiali della mobilità dei docenti di ruolo, ovvero chi decidesse di scegliere come preferenza un Comune deve sapere che il sistema telematico scorrerà tutte le scuole del Comune secondo l’ordine indicato negli stessi bollettini ufficiali.

L’ordine della scelta delle scuole

E’ possibile inserire per ogni singola preferenza, sempre se il sistema non subirà modifiche, l’ordine numerico della scelta, il codice meccanografico della classe di concorso, ovvero l’insegnamento, la preferenza della scuola o del comune o del distretto, il tipo di contratto, annuale, fino al termine delle attività didattiche o spezzone con completamento stesso insegnamento o diverso insegnamento.

Per chi è interessato, c’è anche la possibilità di selezionare le cattedre orario nello stesso comune o tra comuni diversi.

Tra le varie opzioni, c’è anche quella di alternare le preferenze in relazione alle classi di concorso, eventualmente scegliendo per uno stesso Comune prima una classe di concorso e poi, a seguire nell’ordina delle preferenze, altre classi di concorso per le quali il candidato è inserito in graduatoria. In totale potranno essere inserite, per tutte le possibili classi di concorso, fino ad un massimo di 150 preferenze.