Home Archivio storico 1998-2013 Generico Attuazione sequenza contrattuale Ata

Attuazione sequenza contrattuale Ata

CONDIVIDI
  • Credion

Per il personale con contratto a tempo indeterminato appartenente ai profili di assistente amministrativo e di assistente tecnico prevista l’assegnazione, a partire dal prossimo mese di settembre, di 12.000 nuove posizioni economiche (in particolare, 8.917 per gli assistenti amministrativi e 3.083 per gli assistenti tecnici) per lo svolgimento di attività lavorative complesse, caratterizzate da autonomia operativa, da conferire mediante procedure selettive di cui all’articolo 48 del medesimo Ccnl/2007, come modificato dalla sequenza contrattuale del 25 luglio scorso.L’ incremento retributivo sarà di 1.800 euro annui.

Potranno presentare domanda per partecipare alle prove selettive strutturate attraverso test tutti gli assistenti amministrativi e gli assistenti tecnici con contratto a tempo indeterminato; per i candidati che superano tale prova verranno valutati anche i punteggi relativi ai titoli culturali e di servizio dichiarati nel modello di domanda.
Sarà tale somma dei due punteggi a determinare l’ordine di inserimento nella graduatoria del personale da avviare ai corsi di formazione.
Come specificato nella nota ministeriale prot.n. 3264 del 12 marzo 2009 che trasmette l’Accordo, a conclusione dei corsi viene formulato apposito elenco, da trasmettere al Mef, relativo al personale al quale attribuire la seconda posizione economica nelle consistenze provinciali indicate nell’allegato 1 dello stesso Accordo nazionale del 12 marzo sottoscritto con i sindacati.
La pubblicazione del bando sarà formalmente disposta dal Miur il 23 marzo; dal giorno successivo, decorrerà il termine di 30 giorni per la presentazione della domanda di partecipazione alla procedura che scadrà quindi il 22 aprile 2009.
 
Per quanto riguarda i profili professionali, il Ccni sottoscritto sempre il 12 marzo prevede la possibilità di passaggio verticale dall’area A alla B e dalla B alla C (nella fase transitoria dalla B alla D). Sarà il Miur, conclusa la fase di verifica autorizzativa del contratto, a stabilire le quote dei passaggi e i posti in organico e ad emanare i relativi bandi.