Home Archivio storico 1998-2013 Generico Avviato il Progetto Pilota 2 per la valutazione della scuola

Avviato il Progetto Pilota 2 per la valutazione della scuola

CONDIVIDI
  • Credion

La Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici del Dipartimento per lo Sviluppo dell’Istruzione del Miur, ha avviato il secondo "Progetto Pilota per la Valutazione del Servizio Scolastico", denominato P.P.2, al quale possono partecipare tutte le scuole italiane che ne facciano richiesta entro l e non oltre la data del 15 novembre.
Come è noto, si è appena concluso, con la pubblicazione della relazione del presidente dell’apposito Gruppo di Lavoro per la valutazione, prof. Giacomo Elias, del Politecnico di Torino, il primo Progetto Pilota per la Valutazione della Scuola Italiana, che si era svolto nell’anno scolastico 2001/2002 e al quale avevano partecipato volontariamente ben 2.832 scuole.

Agli alunni delle V classi della scuola elementare, delle II classi della scuola media e delle II classi delle scuole superiori erano stati somministrati test relativi agli apprendimenti della lingua Italiana e della matematica.

Contemporaneamente era stata chiesta la compilazione di un questionario relativo allo stato di applicazione del Piano dell’Offerta Formativa.

Il P.P.2, appena avviato, sulla base dell’esperienza acquisita nella precedente edizione, delle indicazioni delle scuole partecipanti al primo progetto e con l’ampliamento della partecipazione vuole mettere ulteriormente a punto il Sevizio nazionale di valutazione ed è finalizzato a far crescere la cultura della valutazione nella scuola, come strumento indispensabile per migliorare la qualità del servizio reso alla comunità.

Il progetto si caratterìzza per la partecipazione aperta a tutte le scuole, per il coinvolgimento di tutte le classi IV elementari delle scuole partecipanti, di I media e di III superiore, per la somministrazione per via informatica alle scuole partecipanti di un questionario riguardante le caratteristiche organizzative e funzionali delle medesime, per la somministrazione, a fine gennaio/inizio febbraio 2003, agli alunni delle suddette classi, di prove di apprendimento nelle discipline Italiano, Matematica e Scienze.

I compiti operativi vengono affidati, ancora una volta, all’INValSI.