Home Precari Bocciato il ricorso di 39 precari

Bocciato il ricorso di 39 precari

CONDIVIDI
  • Credion

Il giudice del lavoro del tribunale di Aosta ha rigettato il ricorso con cui 39 insegnanti della scuola valdostana – la maggior parte dei quali precari – chiedevano di vedersi riconosciuta dalla Regione l’anzianità lavorativa maturata, con i conseguenti scatti riconosciuti al personale di ruolo, e l’assunzione a tempo indeterminato. Se la l’amministrazione fosse stata condannata, avrebbe dovuto risarcire più di 219.000 euro, oltre agli interessi legali e alla rivalutazione monetaria. A seconda degli anni di anzianità, le richieste di ciascun insegnante andavano dai 2.200 euro a poco più di 15.000 euro.

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

Icotea

{loadposition bonus}

TUTTE LE NOTIZIE SUL CONCORSO ANCHE SU TELEGRAM!

 

    Il riferimento giuridico dei ricorrenti era la sentenza con cui, alla fine del 2014, la Corte di giustizia europea aveva condannato l’Italia per la violazione della direttiva 1999/70/Ce e giudicato illegittima la reiterazione, da parte della pubblica amministrazione, dei contratti a tempo determinato oltre i 36 mesi.

La sentenza “conferma la correttezza dell’operato della Regione, nel conferimento delle supplenze, in conformità alla speciale disciplina di questo settore del pubblico impiego”, ha commentato la Regione in una nota. (Ansa)