Home Pensionamento e previdenza Boeri contrario alla pensione minima per i giovani

Boeri contrario alla pensione minima per i giovani

CONDIVIDI

“Non mi sembra che al tavolo tra governo e sindacati sulle pensioni si stia parlando tanto di giovani e se lo fanno il discorso non va nella loro direzione: prima hanno fatto la quattordicesima, aumentando il fardello del debito sulle generazioni future e ora si parla di minimi pensionistici per i giovani. Ma chi paga?”, si domanda il presidente dell’Inps, Tito Boeri nel corso del suo intervento al convegno sul welfare dei millennials. Meglio, invece, conclude, stimolare l’occupazione con “interventi strutturali come la fiscalizzazione dei contributi sociali”.

“Abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare. Abbiamo preparato tutto compresi gli applicativi e il simulatore ma fino a quando non ci sarà un Dpcm non possiamo operare”, aggiunge rispondendo a chi gli chiede del futuro dell’anticipo pensionistico che, secondo la legge, dovrebbe entrare in vigore il primo maggio prossimo ma i cui decreti attuativi ancora non hanno visto la luce.

Icotea

 

{loadposition carta-docente}

 

“I decreti sull’Ape quindi dovrebbero arrivare ma fino a che non ci sarà una legge non possiamo intervenire”