Home Estero Borse di studio per studentesse vergini

Borse di studio per studentesse vergini

CONDIVIDI

È proprio il caso di dire che la “purezza” paga. In questi giorni, il sindaco di una remota località sudafricana ha premiato 16 studentesse con una borsa di studio per il sol fatto di essere ancora illibate. Evidentemente una rara virtù tra le liceali di questa età. Una scelta – dice il primo cittadino – fatta per incoraggiare le studentesse a restare caste, pure e concentrate solo sullo studio e gli impegni scolatici.

Le borse di studio sono state introdotte quest’anno per premiare le ragazze del distretto di Uthukela, nella provincia orientale di KwaZulu-Natal, ha detto la portavoce del sindaco, Jabulani Mkhonza. Ogni anno – ha precisato il portavoce – l’ufficio del sindaco premia fino a 100 studentesse dei licei e delle università della zona.

Icotea

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 Le studentesse che hanno presentato domanda per la borsa di studio sono volontariamente rimaste vergini e si sono sottoposte ai regolari test per le verifiche cliniche del caso. I fondi – precisa – saranno rinnovati fino a quando le ragazze potranno presentare un certificato che attesti il loro stato di verginità.