Home Attualità Bozza Dpcm, Speranza: “Limitazioni anche a Natale. Vaccini gratis ma non obbligatori”

Bozza Dpcm, Speranza: “Limitazioni anche a Natale. Vaccini gratis ma non obbligatori”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La lotta al virus prosegue, non si deve abbassare la guardia. E in questo senso vanno lette le limitazioni previste per il periodo natalizio dal Governo. Ne ha riferito questa mattina in aula al Senato il ministro della salute Roberto Speranza.

Linea dura

Confermato il divieto di spostamento tra le Regioni nei giorni di festa, 25, 26 dicembre e capodanno. Affrontare le feste con la massima serietà per evitare nuove chiusure a gennaio. È questo il monito di Speranza che teme parecchio i contatti tra le persone, favoriti dal periodo natalizio. Evitare la terza ondata e non ripetere gli stessi errori dell’estate (oggi l’indice Rt è a 1,08, ma bisogna portarlo sotto l’1) per questo le limitazioni saranno rafforzate, scoraggiando il più possibile gli spostamenti, sia tra le Regioni, che all’estero.

Raccomandazioni e non divieti sugli ospiti in casa, mentre la messa di Natale dovrebbe essere anticipata alle 20.

ICOTEA_19_dentro articolo

Vaccini non obbligatori

Il ministro della salute ci tiene a ringraziare tutto il personale sanitario che sta facendo un grande lavoro e punta a non mettere ulteriormente in sofferenza gli ospedali. Al tempo stesso sul vaccino conferma che non ci sarà obbligatorietà, ma che sarà somministrato gratis a tutti gli italiani senza disuguaglianze. “L’Italia ha opzionato 202 milioni di dosi e saranno necessarie due dosi di vaccino. I primi a ricevere i vaccini saranno gli operatori socio-sanitari, i residenti delle Rsa e gli anziani”.

Preparazione concorso ordinario inglese