Home Politica scolastica Camera, audizione del ministro Giannini (RIVEDI IL LIVE)

Camera, audizione del ministro Giannini (RIVEDI IL LIVE)

CONDIVIDI

Ecco la cronaca in Commissione Cultura della Camera dei Deputati per l’audizione della Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, sull’attuazione della legge n. 107 del 2015 e, in particolare, sulle procedure di concorso.

 

DIRETTA SCRITTA DELL’EVENTO

ICOTEA_19_dentro articolo

 

Miur Giannini

 

13.38  Inizia l’audizione. Il Ministro sta snocciolando i dati delle fasi di assunzione di nuovi docenti previsti da ‘La Buona Scuola’, la riforma approvata dal Parlamento lo scorso luglio.

 

13.40  Sono stati assunti più di 80mila docenti. Si tratta di un numero importante, di portata storica. Abbiamo ridotto di 2/3 il precariato.

 

13.43  Il concorso, il cui bando nei prossimi giorni sarà emanato, si tratta di un’occasione importante per avere docenti qualificati. Si tratta di un passo in avanti importante per il sistema d’istruzione italiano.

 

13.45  Il 20 gennaio abbiamo approvato in Cdm le nuovi classi di concorso con una razionalizzazione ben decisa rispetto al passato con un’evidente sforbiciata nei numeri delle classi. Novità nelle classi per le materie letterarie (con maggiori crediti per la lingua latina). Il secondo passaggio è stato il parere del CSPI, parere non obbligatorio, ma che non abbiamo espressamente voluto. 

 

13.50  Meno nozionismi, più valutazione dei titoli e degli anni di servizi. Equilibrio tra la nostra proposta e i rilievi del CSPI. Per la lingua straniera non sono state completate le valutazioni, ma posso assicurare che per noi è importante che i docenti dimostrino la conoscenza della lingua inglese per primaria e infanzia e di una lingua straniera per la scuola secondaria. Due quesiti volti a valutare la compentenza del livello B2 dei candidati. Tutto ciò sarà definito nei prossimi giorni.

Tre bandi: i posti sono più di 63mila, saranno coperti tutti i posti vacanti dell’organico dell’autonomia. Saranno a copertura del fabbisogno triennale, fino al 2018. Questi numeri derivano dallo scorrimento delle GaE e dai pensionamenti (turnover). Per il sostegno già quest’anno abbiamo dato il 13% in più di quanto previsto. 

 

13.58  Ci saranno circa 200mila candidati e 1 su 3 avrà possibilità di entrare di ruolo a scuola. 40 punti per le prove scritte, 40 per le prove orali, 20 per i titoli. Tre momenti: gli scritti, la prova orale e quella pratica, ove prevista. Si concluderà tutto entro il mese di luglio per far in modo che i primi entrino in ruolo già a settembre.

 

13.59  Ieri è stato sottoscritto un accordo sulla mobilità molto importante. Si definiscono le regole per gli anni 2015-2017 e si mettono a regime una serie di criticità che erano oggetto di preoccupazione per noi. Questo accordo definisce la mobilità sulla base di ambiti territoriali. Abbiamo dato attuazione a quanto scritto dalla Legge 107.

 

14.08  Diversi gli interventi già in corso dalla card per l’aggiormanento professionale al potenziamento dell’alternanza scuola/lavoro. Interventi anche per quanto riguarda la scuola paritaria, allineando l’Italia al resto dell’Europa. Potenziata anche l’area relativa alla digitalizzazione della scuola.