Home Precari Caro immesso in ruolo in fase B il Miur ti scrive

Caro immesso in ruolo in fase B il Miur ti scrive

CONDIVIDI
  • Credion

Una bellissima canzone di Lucio Dalla, che almeno una volta nella vita ognuno di noi ha intonato, così faceva: “Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po’ e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò”. 

Adesso è il Miur che scrive agli immessi in ruolo in fase B che hanno accettato, entro il 15 settembre 2015, l’immissione in ruolo in una delle 100 province italiane richieste per tale piano straordinario di immissioni. In questa lettera c’è scritto quanto segue:

Icotea

“Gentile GIUSEPPE GARIBALDI,
Lei risulta fra i destinatari di una proposta di nomina in ruolo ai sensi dell’art. 1, comma 98, lettera b) della L.107/2015, regolarmente accettata, e con contratto di supplenza per l’a.s. 2015-16, nella provincia di provenienza.
Pertanto, in base alle disposizioni di cui alla nota prot. 3136 dell’11/9/2015, Lei dovrà essere posto nella condizione di prendere visione del contratto a tempo indeterminato e di accettarlo per il tramite del sistema informativo. A tal fine è stata predisposta un’apposita funzione polis denominata “Buona Scuola – Accettazione contratto di nomina”, disponibile sul sito delle istanze on line dallo scorso 13 ottobre.
Tuttavia, detta funzionalità non consente, al momento, di portare a buon fine l’operazione se il contratto non è stato predisposto e archiviato dall’ufficio competente. Pertanto provvederemo ad inviarLe un messaggio e-mail di pari oggetto al momento in cui il contratto sarà disponibile per l’accettazione.
Con l’occasione intendiamo rassicurarLa che l’operazione di accettazione di cui all’istanza suddetta non ha carattere di urgenza in quanto è sufficiente che sia effettuata in tempo utile per partecipare alle operazioni di mobilità per l’a.s. 2016-17.
Cordiali Saluti,
Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica
n.b.: si prega di non rispondere. Il messaggio e’ generato automaticamente “

Per cui il Miur scrive ai nuovi immessi in ruolo, chiamandoli per nome e cognome senza il titolo di professore o professoressa che forse con la legge 107 è caduto in disuso, spiegando che dal 13 ottobre 2015 è aperta in istanze on line l’applicazione per l’accettazione del contratto di nomina, ma che in molti casi questo contratto non è predisposto e archiviato dall’ufficio scolastico preposto. In buona sostanza questa operazione non avendo carattere d’urgenza potrà essere completata anche nelle prossime settimane o mesi, in quanto è sufficiente che venga effettuata prima delle operazioni di mobilità 2016-2017, che di norma saranno verso marzo 2016.
Per cui caro amico ti scrivo così mi distraggo un po’ e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò!