Home Politica scolastica “Caso Mussini”: un indicatore del clima che ci sarà al Senato

“Caso Mussini”: un indicatore del clima che ci sarà al Senato

CONDIVIDI
  • Credion

Il “caso Mussini” fa capire che a partire dai prossimi giorni il clima, al Senato, sarà piuttosto incandescente anche se parlare di disegno di legge a rischio di approvazione è forse poco realistico (il motivo è molto semplice: arrivati a questo punto un no al ddl equivarrebbe ad una crisi di Governo di difficile soluzione).
La senatrice, da noi raggiunta al telefono, non usa mezzi termini per parlare della vicenda: “Ancora una volta invece di entrare nel merito dei problemi l’unica preoccupazione è quella di garantire i numeri perchè Renzi faccia quello che vuole fare”.
Aggiunge ancora Mussini (Gruppo Misto): “Se il Governo ha tra i suoi sottosegretari una persona che fa parte dell’opposizione [il riferimento è quasi certamente alla D’Onghia, sottosegretario all’istruzione che attualmente aderisce a GAL, Gruppo Autonomia e Libertà] è un problema suo”.

 

{loadposition eb-territorio}

Icotea

 

Intanto va segnalato che la senatrice del Gruppo Misto ha già raccolto molte attestazioni di solidarietà soprattutto da parte del Comitato che sostiene la LIP che confidava molto nel suo intervento in Commissione Cultura.
Intanto, dalle informazioni che abbiamo raccolto, possiamo dire che la prossima settimana la Commissione del Senato svolgerà alcune audizioni mentre l’esame del provvedimento partirà nei primi giorni di giugno.

 

 

IL TESTO DEL DDL SCUOLA IN ESAME AL SENATO